Il 24 marzo mons. Luigi Conti consacrerà la chiesa civitanovese di Cristo Re, che verrà riaperta al culto dopo i lavori di restauro

Ad oggi possiamo asserire che Cristo Re è l'unica chiesa al mondo completamente illuminata con tecnologia a Led.

 

CHIESA


Superficie chiesa 675 mq

Volume chiesa 7200 mc


Applicati 780 mq di cartongesso utilizzati per schiarire le cappelle laterali al presbiterio, i transetti dove alloggiano le statue della Madonna e S. Giuseppe, ma soprattutto le vetrate policrome che ritraggono le scene della intera Bibbia partendo dalla Creazione fino all'immagine del Cristo Re dell'universo.

Le pitturazioni hanno interessato porzioni per un totale di 1850 mq


L'impianto di illuminazione è solo ed esclusivamente a Led, con domotica gestita completamente attraverso una centralina elettronica.

Sono stati montati 15 lampadari e 47 faretti per un totale di 192 piastre contenenti complessivamente 21350 led; per un consumo a regime di circa 3 Kw/h invece dei precedenti 10 Kw/h.

Si può prevedere che il risparmio per ogni funzione si aggirerà intorno a € 2,50 per un totale annuo di € 600.


Ad oggi possiamo asserire che Cristo Re è l'unica chiesa al mondo completamente illuminata con tecnologia a Led.


Altri esempi, ma con illuminazione parziale, ovvero dedicata alle sole opere d'arte, sono S.Anastasia a Verona, la pala dell'altare

Duomo di Milano – le vetrate

S.Calogero ad Agrigento – le luci esterne.


TORRE


Altezza 39,50 ml per una impalcatura circa 1100 mq.


Ristrutturati gli anelli in calcestruzzo, i pilastri interni e tutta la parte alta dove alloggia il sistema campanario.

Nella parte alta, le bucature sono state chiuse con grate in acciaio zincato allo scopo di evitare lo stazionamento dei piccioni che con il loro guano accelerano il deterioramento del calcestruzzo.

Sono state sostituite anche le 31 finestre lungo il percorso di salita della torre.


Per i lavori sono stati impegnati circa € 300.000.

 

Data inserimento: 2012-03-17 09:39:49

Data ultima modifica: 2012-03-19 12:20:23

Scritto da: redazione