“Amandola e Pergola, non c'è più equità”: la denuncia del consigliere regionale Letizia Bellabarba

“Da quanto mi risulta – spiega la Bellabarba - l'iniziale equità tra l'ospedale di Pergola e quello di Amandola sta venendo meno e questo è inaccettabile”.

Il consigliere regionale del Pd entra nel merito della vicenda: “Secondo il decreto Balduzzi, i cui principi sono quelli che hanno ispirato e guidato la riforma sanitaria, il primariato di chirurgia non dovrebbe più esserci in entrambi gli ospedali – evidenzia Letizia Bellabarba - per mancanza dei requisiti strutturali di base di sicurezza, e per Pergola era stata fatta un'eccezione per scelta della direzione dell'Area Vasta 1 e dell'Asur, ma doveva essere comunque l'unica funzione per acuti a mantenersi. Ora invece, pare che la chirurgia di Pergola venga riconfermata, così come quella della Medicina, e l'ospedale si ritroverebbe, quindi, con due primari (medicina e chirurgia), invece di uno, come accade in Amandola. Come abbiamo ribadito più volte per altre questioni che riguardano la sanità, il fermano non è più disposto a fare la parte del territorio responsabile mentre altre province ottengono deroghe per continuare a non rispettare parametri che noi, al contrario, abbiamo sempre rispettato e spesso anche subìto. In questa vicenda ho coinvolto immediatamente il Presidente della Commissione sanità Comi e insieme abbiamo parlato con l'Assessore Mezzolani affinché metta fine al più presto a questa situazione di assoluta iniquità. Ho inoltre ribadito che il fermano si aspetta l'apertura dell'RSA al più presto e che vigilerò con attenzione maniacale sulla giusta ripartizione delle reti cliniche nei vari territori”.

Data inserimento: 2014-01-09 16:34:33

Data ultima modifica: 2014-01-10 15:44:38

Scritto da: Redazione