Calzature: presenze aumentate nel primo giorno al Micam

Secondo giorno alla fiera internazionale del Micam in corso a Rho-Milano. Le circa 200 aziende calzaturiere iscritte a Confindustria Fermo (280 quelle del distretto Fermano-Maceratese, 350 quelle marchigiane, pari al 35% a livello nazionale ed al 20% del totale degli espositori) stanno presentando le loro collezioni autunno-inverno 2014-2015 a buyers provenienti da tutto il mondo.

“E’ presto per fare delle previsioni – ha dichiarato Arturo Venanzi, presidente della sezione calzature di Confindustria Fermo e vice Presidente di Assocalzaturifici – però sembrerebbe che le presenze del primo giorno facciano registrare un piccolo ma significativo segno positivo circa i buyers esteri; quelli italiani, come da previsione, sono in calo. Permane comunque un clima di incertezza – ha proseguito Venanzi – soprattutto dovuto al fatto che le notizie che arrivano in questo momento dai Paesi dell’area ex Urss stanno condizionando negativamente la presenza di buyers russi, soprattutto ucraini, compratori che normalmente sono presenti a questa edizione perché interessati agli acquisti delle collezioni invernali. Confidiamo nel fatto che la qualità ed il made in Italy sapranno sicuramente esercitare il loro appeal sul mercato. Per poter essere comunque più precisi e tirare le prime somme è necessario attendere quanto avverrà almeno nella giornata di martedì”.

Data inserimento: 2014-03-03 17:43:34

Data ultima modifica: 2014-03-04 10:56:05

Scritto da: Redazione