Porto San Giorgio. E' allarme pubblica assistenza: servono risorse urgenti per l'acquisto di un'ambulanza. L'appello congiunto del sindaco Loira e del presidente Agostini

“La riduzione dei rimborsi da parte degli enti pubblici per i costi sostenuti dalle pubbliche assistenze sanitarie suona come un campanello d'allarme per il futuro della Croce Azzurra San Giorgio Soccorso”.Il primo cittadino Nicola Loira fa suo l'allarme del presidente della Croce Azzurra San Giorgio Soccorso Massimo Agostini per l'acquisto di un'ambulanza al servizio del territorio sangiorgese.

 “La stessa crisi economica, che impone ristrettezze alle finanze pubbliche – spiega Loira - determina, anche un aumento esponenziale delle esigenze di assistenza a favore di tanti nostri concittadini alcuni dei quali, fino a poco tempo fa, potevano provvedere autonomamente a servizi di trasporto ed accompagnamento necessari a svolgere adeguatamente un piano di cure. Dal 1997 la Croce Azzurra San Giorgio Soccorso adempie ogni giorno al suo mandato di pubblica assistenza, ininterrottamente dal 1 gennaio al 31 dicembre, 24 ore su 24 affidandosi soprattutto all’attività completamente gratuita di tanti volontari nostri concittadini. Per questo si può dire che la Croce Azzurra si è guadagnata un ruolo “istituzionale” nel panorama dei servizi alla comunità sangiorgese e a tutto il territorio perché, pure essendo un’associazione privata, è evidente che la sua attività e le finalità che persegue hanno un valore ed un merito squisitamente pubblici. Di fronte alle incertezze economiche che incombono sul futuro, è ora necessario che tutte le migliori risorse locali (pubbliche, private, professionali ed imprenditoriali) si si uniscano per preservare e garantire continuità a questo patrimonio di valori, competenze tecniche e sensibilità umane. Dovendo, per assoluta necessità acquistare una nuova ambulanza per le emergenze – concludono - è stata lanciata dal sodalizio una campagna di raccolta fondi. Ciò per permettere di poter svolgere ancora e al meglio il proprio servizio nell'interesse della collettività”.

Data inserimento: 2014-05-12 12:10:35

Data ultima modifica: 2014-05-13 09:04:33

Scritto da: Redazione