Una lettera di ringraziamento all'ospedale di Fermo

Esattamente un anno fa, ricoverato ed operato in urgenza, ebbi modo di entrare in contatto, per la prima volta veramente da vicino, con la sanità fermana: ad un anno di distanza è forte ancora un senso di gratitudine verso quelle persone, dei reparti di pronto soccorso e chirurgia, che in quei giorni ho potuto apprezzare, oltre che nel loro lato professionale, anche in quello umano.

Noi magari lo diamo troppo per scontato, ed in primis anche io prima di questa involontaria esperienza, ma mi sembra veramente doveroso un ringraziamento a tutto quel personale medico, infermieristico, paramedico che in questi giorni di festa passa ore, spesso anche notturne, accanto a chi è in difficoltà
Di frequente si sente parlare di “sanità fermana” in tutte le “salse”. Ecco, ho potuto scoprire direttamente, un anno fa, che la sanità fermana è fatta di persone, uomini e donne, che ogni giorno danno il massimo e ci mettono molto del proprio nel loro lavoro, molto di quel calore umano che a volte fa molto più di tanta tecnologia.
Mi sentivo in dovere di questo pubblico ringraziamento, specie ai reparti di pronto soccorso e chirurgia del Murri di Fermo a cui mando i più calorosi auguri di serene festività.

Data inserimento: 2014-12-29 08:49:21

Data ultima modifica: 2014-12-31 09:53:19

Scritto da: Paolo Calcinaro