Furto al distretto 2, svuotati gli ambulatori di odontoiatria. Un colpo dai mille interrogativi

PORTO SAN GIORGIO Ha tutta l’aria di essere stato un colpo su commissione quello messo a segno da alcuni malviventi, domenica notte, nel presidio ospedaliero di Porto San Giorgio. I banditi dopo essersi introdotti nell’edificio del distretto sanitario 2, come è ancora da capire visto che dopo le 20 il distretto chiude e si entra solo se qualcuno apre dall'interno, hanno raggiunto il primo piano fino ad aprire le porte dell’ambulatorio di odontoiatria. Non si esclude la complicità di un "interno".

I criminali hanno frugato dappertutto rubando praticamente tutti gli arnesi dell’ambulatorio, dai ferri ai trapani passando per fresatrici e anche dei monitor dei computer. Hanno lasciato solo le poltrone da dentista perché ingombranti e fissate a terra. A fare la scoperta, ieri mattina, il personale medico sanitario all’arrivo al lavoro. Non si esclude, fatto inquietante se fosse vero, che i malviventi possano essersi avvalsi di un complice che lavora nella struttura. Infatti i ladri sapevano alla perfezione come muoversi e come raggiungere l’ambulatorio: per arrivare a odontoiatria bisogna prima aprire le porte del reparto di otorinolaringoiatria. E poi per entrare nei locali dei dentisti servono delle chiavi specifiche. I ladri hanno seguito alla perfezione il piano arrivando, chiavi in mano, senza problemi a centrare il loro obiettivo per poi scappare con un bottino dal valore di migliaia di euro. Sul posto, chiamati dal personale medico, sono arrivati i carabinieri che hanno avviato le indagini. Il furto potrebbe causare ritardi nel servizio di odontoiatria.

Data inserimento: 2015-03-17 08:45:25

Data ultima modifica: 2015-03-18 09:23:24

Scritto da: redazione