Buona sanità. La lettera del presidente CIIP Pino Alati: “Grazie all'U.O.C. Malattie Infettive dell'Ospedale Augusto Murri di Fermo dove sono stato ricoverato per diversi giorni”

Nonostante il nostro servizio sanitario Nazionale sia uno dei migliori in Europa, capita molto spesso di leggere cronache di mala sanità. Vorrei, invece, mettere nel dovuto risalto un aspetto della “buona Sanità” dell’Ospedale Augusto Murri di Fermo, con particolare riferimento all’U.O.C. Malattie Infettive, dove sono stato ricoverato per un periodo piuttosto lungo. Durante la mia degenza ho potuto costatare la professionalità del personale medico e paramedico che ogni giorno svolge il proprio lavoro con cura, pazienza e ottima preparazione.

Purtroppo molto spesso tendiamo a generalizzare i nostri giudizi pensando che tutta la Sanità sia in rovina oppure guardiamo alle nostre realtà locali con diffidenza pensando che le eccellenze in campo medico siano quelle esterne al nostro territorio. Invece, ritengo che, le strutture ospedaliere locali, godano di medici preparati e di personale qualificato.
Per questo alla fine del mio percorso ospedaliero, mi sento di esprimere un doveroso ringraziamento per il lavoro che i nostri professionisti svolgono quotidianamente in favore di tutta la comunità, garantendo un servizio pubblico di qualità sul territorio a volte troppo poco apprezzato.
Rivolgo un grazie particolare al Direttore f.f. dell’U.O.C. Malattie Infettive, dott. Giorgio Amadio Nespola, e a tutta la sua equipe medica composta da:
dr.ssa Francesca Maria Siquini,
dr.ssa Fiorella Mecozzi;
dr.ssa Moira Fortuna;
dott. Licci Alberto.
Ringrazio altresì tutto il personale paramedico per l'assistenza competente e umana assicurata.

Data inserimento: 2015-06-09 16:43:11

Data ultima modifica: 2015-06-11 12:54:33

Scritto da: Pino Alati, Presidente CIIP