“Contrattare per includere, partecipare per contare" ne parla la Cgil all'hotel Royal. Di Cosmo: "Il Paese percorra nuove strade"

“Contrattare per includere, partecipare per contare – Cambia il lavoro, cambia la Cgil”.
E' questo il titolo del documento su cui si svolgerà - venerdì 26 giugno presso l'Hote Royal a Casabianca di Fermo - la discussione della Conferenza d’Organizzazione della Cgil provinciale.

"Le politiche decennali di precarizzazione del lavoro e la crisi infinita hanno prodotto e stanno producendo - la riflessione del segretario generale Cgil, Maurizio Di Cosmo - devastazioni nelle condizioni sociali ed economiche di milioni di lavoratori e pensionati, senza dare prospettive di lavoro e di vita ai nostri giovani. La Cgil agisce per cambiare lo stato delle cose, proponendo al Paese di percorre nuove strade, quelle dei diritti, dell'uguaglianza, della libertà, della dignità del lavoro e di un nuovo sviluppo. Per dare efficacia alla propria azione, la Cgil vuole allargare la rappresentanza e i confini della contrattazione e, per farlo, ha bisogno di ridefinire, aggiornare la propria struttura organizzativa. Alle politiche organizzative fondate su una rinnovata democrazia e partecipazione degli iscritti, si aggiunge il rilancio dell'iniziativa sindacale la cui strategia si muoverà su alcuni temi principali. Come la proposta di un nuovo “Statuto delle lavoratrici e dei lavoratori”, l'obiettivo della riunificazione del lavoro - che passa attraverso il rilancio dell'iniziativa unitaria del sindacalismo confederale -, l'impegno per una corretta gestione degli appalti, il nuovo piano del lavoro, la rinnovata bilateralità, la contrattazione sociale e territoriale a fianco di quella aziendale caratterizzata dall'inclusività e coerente con l'obiettivo della riunificazione del lavoro. Cambia il lavoro, cambia la Cgil allargando la democrazia e la partecipazione anche attraverso nuove modalità di elezione degli organismi dirigenti (Assemblea generale) e nuove modalità organizzative delle categorie e dei territori. La Conferenza di Fermo, che avrà un importante sguardo ai problemi del nostro territorio, sarà aperta dal segretario organizzativo confederale Alessandro De Grazia e, dopo il dibattito e le votazioni su documento e delegati alla assise nazionale, sarà conclusa dal segretario regionale della Cgil Marche Roberto Ghiselli".

Data inserimento: 2015-06-24 10:41:18

Data ultima modifica: 2015-06-24 14:58:05

Scritto da: redazione