Sanità. Il consigliere regionale Marcozzi: “Quante contraddizioni sul nuovo ospedale di Fermo!”

“Uno presidente l’altro assessore, stessa Giunta, stesso partito, ma con informazioni e prese di posizione completamente diverse”. Jessica Marcozzi, consigliere regionale di Forza Italia, interviene sulla realizzazione del nuovo ospedale di Fermo, alla luce delle recenti dichiarazioni del Presidente della Giunta regionale, Luca Ceriscioli, nel corso dell’incontro svoltosi presso la Comunità di Capodarco, e di quelle dell’assessore al Bilancio Fabrizio Cesetti, intervenuto all’Assemblea di Confindustria.

Evidenzia la Marcozzi: “ Il primo ha riferito che per quanto riguarda il cofinanziamento regionale a tutt’oggi non ci sono fondi disponibili, così come per altre strutture sanitarie marchigiane. Per quanto riguarda l’ormai famoso discorso delle alienazioni abbiamo scoperto, se mai ce ne fosse bisogno, che nel corso della passata legislatura nessuno ha messo mano seriamente al problema. L’ha confermato candidamente lo stesso Ceriscioli, sottolineando di non aver trovato funzionari, o chi altro, che si stesse occupando di verificare il quadro della situazione. Insomma, per il presidente le speranze di realizzare il nuovo ospedale sono veramente esigue”.
“Il secondo, ovvero l’assessore al bilancio, Fabrizio Cesetti, eletto proprio nel fermano – prosegue il consigliere di Forza Italia – ha dichiarato, come riportato anche dalla stampa locale, che la proroga per i fondi destinati allo stesso ospedale è stata concessa fino al 25 marzo 2016, termine ultimo per individuare l’esecutore. Entro quella data verranno aggiudicati il progetto esecutivo ed i lavori. Per quanto riguarda l’intervento finanziario della Regione, Cesetti ha detto che ora spetterà a lui trovare i fondi necessari. Com’è possibile che a distanza di nemmeno un mese la situazione sia così radicalmitente cambiata?”
“La verità – conlude la Marcozzi – è che nel corso del tempo è stato costruito soltanto un castello di carta, fatto di approssimazione, mezze verità continuamente messe in discussione, inadempienze e false promesse. Se nella passata legislatura è stato permesso che i cittadini fossero deliberatamente presi in giro, questa volta si gira pagina. Presidente ed assessore vengano in Consiglio regionale a relazionare sull’argomento, senza edulcorare la verità dei fatti con promesse che sanno di non poter mantenere”. Sull’argomento la Marcozzi presenterà un’interrogazione.

Data inserimento: 2015-07-20 10:39:25

Data ultima modifica: 2015-07-22 12:27:05

Scritto da: Redazione