Warning: scandir(/var/www/vhosts/informazione.tv/httpdocs/img/public/2015/STRIPE FESTIVAL /): failed to open dir: No such file or directory in /home/radiofermo_user/ftp/radiof1.it/informazione.tv/app/controllers/Stampa.php on line 58

Warning: scandir(): (errno 2): No such file or directory in /home/radiofermo_user/ftp/radiof1.it/informazione.tv/app/controllers/Stampa.php on line 58

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/radiofermo_user/ftp/radiof1.it/informazione.tv/app/controllers/Stampa.php on line 59
Lo Stripe Festival è arrivato! Fra una settimana al via la 1° edizione, che per tre giorni trasformerà Fermo in un centro internazionale di arte e architettura

Tantissimi gli eventi e le iniziative che accompagneranno questo festival, che inizierà il 4 settembre. Ma cosa ha di diverso lo Stripe Festival rispetto a tanti altri eventi simili? Partendo dal fatto che è patrocinato dall'Expo 2015, quello che rende unico questo festival è il suo obiettivo, il suo scopo: avvicinare le persone al mondo dell'arte e dell'architettura. Non un semplice, noioso, canonico evento accademico fatto solo per gli addetti ai lavori o la gente esperta in materia, bensì un tre giorni di esposizioni, installazioni, incontri e workshop all’insegna dell’internazionalità, della non convenzionalità, delle idee giovani. Il tutto con un taglio coinvolgente ma allo stesso tempo interessante.

Lo Stripe Festival, come già accennato, nasce con l'obiettivo di portare l’arte fuori dai musei, per rendere il tutto qualcosa di fruibile per chiunque, non solo per gli intenditori. Il primo weekend di settembre, dal 4 al 6, sarà interamente dedicato all’architettura, alla fotografia, alla pittura e alla scultura per dare vita a un grande momento di aggregazione e condivisione.

Il Festival è a ingresso gratuito e avrà luogo all'interno del centro storico di Fermo. Dieci le location dove si terranno i vari eventi e saranno tutti quanti limitrofi alla Piazza del Popolo, anche con lo scopo di ravvivare il centro città durante i giorni del festival.

I luoghi del festival saranno: 1) Piazza del Popolo 2) Ex Mercato Coperto 3) Grandi Cisterne Romane 4) Oratorio di S.Domenico 5) Centro congressi S.Martino 6) Chiostro Palazzo Azzolino 7) Chiostro dei Carmelitani 8) Palazzo Erioni Falconi 9) P.le Azzolino e 10) Le Piccole Cisterne Romane.

Per quanto riguarda le varie attività del Festival, tante sono le cose che bollono in pentola e che riusciranno a saziare la fame di arte e architettura di chiunque. Lo Stripe infatti si divide in diverse parti: in primis, tutte le Conferenze che si terranno da venerdì a domenica e che tratteranno moltissimi argomenti, dai finanziamenti europei come opportunità per dare vita a nuovi progetti al binomio che intercorre fra architettura e territorio. Senza contare l'evento clou del festival: la lectio magistralis di sabato sera alle 21.30 , al Centro Congressi di San Martino, con l'architetto di fama internazionale Mario Botta. Una delle figure più prestigiose dell'architettura moderna, che ha realizzato opere in tutto il mondo.

Oltre alle conferenze, ci saranno diversi Workshop e Laboratori, organizzati da Lorenzo Carrino, per testare con mano cosa sia l'arte e l'architettura. RicuciFermo sarà un workshop dedicato a Fermo e al ripensamento del suo tessuto storico, mentre Re-Pack sarà un laboratorio che insegnerà a tutti i partecipanti a realizzare opere con cartone e materiali da imballo. Costruire in TERRAcruda invece sarà un laboratorio che insegnerà a riscoprire le varie tecniche tradizionali e ad utilizzare materiali naturali.

(Ma lo Stripe Festival non finisce qui: l'evento cardine dello Stripe sarà l'esposizione dal titolo "Autonomie" e dislocata nei sei luoghi più significativi per creare una speciale sinergia tra passato e presente.

La sera sarà dedicata alla Musica. Ogni giornata del festival si esibirà, in Piazza del Popolo, un gruppo musicale diverso. Venerdì 4 settembre ci saranno i Lightpole con il loro elettro-rock psichedelico, sabato 5 suoneranno i Pro.Va con la loro musica garage/elettronica mentre il gran finale a piazzale Azzolino sarà allietato dai The Fabolous Beard, un gruppo di nerd che con il loro sound elettronico funk faranno rivivere bellissimi ricordi a tutti quanti gli appassionati di videogiochi degli anni 80.

Ci sarà anche un' Area Young dedicata a tutti i bambini fra i 5 e i 10 anni, presso l'ex Mercato Coperto, dove anche i più piccoli potranno aprirsi al mondo dell'arte e dell'architettura.

Saranno 12 gli artisti e 10 gli architetti italiani che contamineranno la città per tre giorni mentre il festival è stato organizzato da Mammut e Lab 2.0. Padri  ed ideatori dello Stripe, senza i quali nulla avrebbe avuto luogo, sono Riccardo Franchellucci, in qualità di Direttore Artistico, mentre Daniele Casarola è il Direttore Generale di tutto l'evento. 

 

Per tutte le info e gli eventi, visitate il sito: http://www.stripefestival.com/

Data inserimento: 2015-08-28 11:57:06

Data ultima modifica: 2015-08-28 13:07:32

Scritto da: Iacopo Luzi

Galleria