Il Segretario Io Scelgo Fermo, Giampiero Marziali scrive una lettera aperta al Sindaco. Calcinaro: “Ora basta polemiche, chiudiamola qui, lavoriamo tutti insieme per gli obiettivi da raggiungere"

Caro Sindaco, come Lei, ho deciso di prendere carta e penna e scrivere una lettera aperta. E la indirizzo a Lei, sia come segretario del movimento Io Scelgo Fermo( Movimento che ho il piacere e l’onore di rappresentare), sia come Fermano con qualche anno (ahimé) più di Lei. Ho avvertito la necessità di scriverLe perché mi ha lasciato basito quanto letto sulla stampa locale in merito ad alcune sue affermazioni.

La sua supponenza ha raggiunto limiti inaccettabili. Lei si sente (non si comprende per quale motivo e per quale delega ricevuta), paladino della fermanità. Chiunque provi a pensarla diversamente da Lei, viene sistematicamente tacciato di essere "contro Fermo", o addirittura contro l’intera “provincia” stando alla sua ultima stupefacente esternazione. Ora: ma Lei, che tanto vanta la sua fermanità, cosa avrebbe fatto di tanto eclatante nella sua vita per ergersi ad unico paladino della città? Ha mai fatto parte di qualche comitato cittadino, penso a quello di Abramo Mori o quello creato dal rimpianto Gigiola per la conquista della provincia? Ha mai partecipato a lunghe trasferte in Puglia o Lombardia per la provincia? se la memoria non mi inganna........ o forse pensa che è sufficiente essere tifoso della Fermana Calcio? e anche qui, mi spiace farle notare, deve rispettare la fila. La fermanità è quella che è dentro ognuno di noi, nato o immigrato a Fermo, quello che ognuno dà ogni giorno per rendere ancora più bella questa nostra città, perchè come Lei ben sa, chi ha avuto ed ha potere, non ha mai fatto nulla per noi, e non si illuda che lo farà da qui in avanti. Siamo a Fermo ed abbiamo la fortuna di conoscerci tutti. E tutti sappiamo vizi e virtù di ognuno. Quindi scenda dal piedistallo ed abbia rispetto di tanti altri fermani che dissentono con lei.
Parla di insulti alla sua persona e all'Amministrazione che rappresenta. Cosa intende per insulti? Forse le espressioni di dissenso e pensiero contrario al suo? Lei è un avvocato e dovrebbe essere in grado di ben distinguere l’insulto da una manifestazione di pensiero contrario. La invito pubblicamente a dire ed elencare le parole o le frasi di insulto presenti nei vari comunicati del nostro gruppo o dei nostri rappresentanti. Forse credeva che vincendo al ballottaggio, avrebbe avuto la possibilità di fare e dire ciò crede? Non è proprio così caro Sindaco, la democrazia è ben altra cosa. E poi, giusto per aiutarla a scendere dal piedistallo, la invito a tenere sempre a mente che, ad armi pari , è arrivato secondo con solo un decimo dei fermani che le avevano accordato la preferenza.
Ci sono altre due domande che vorrei porle.
Afferma che il nostro capogruppo non si è quasi mai presentato alle riunioni dei capigruppo. Potrebbe pubblicamente dire a quali di queste riunioni non si sarebbe presentato e quale era l'argomento di discussione? A noi risulta che proprio il nostro capogruppo Pasquale Zacheo, tra i più presenti alle varie riunioni di consiglio, commissione o conferenza dei capogruppo, le ha manifestato, al pari degli altri rappresentanti della minoranza presenti, la totale disponibilità a qualsiasi iniziativa in difesa della Prefettura. Piuttosto, ci risulta che proprio Lei e la Sua maggioranza siete stati incapaci di dare seguito a questa opportunità di coesione, al punto che non siete riusciti neppure a convocare un consiglio comunale sul tema. Solo annunci e propositi, nulla di concreto.
Infine, Lei parla di un dibattito che c'è stato in città sulle problematiche (queste si cose serie) riguardanti la soppressione della prefettura e lo spostamento della sede dell'Agenzia delle Entrate. Le chiedo: mi sa dire in quale città c’è stato il dibattito? Di solito viene indicato un luogo pubblico di dialogo, di colloquio, magari in qualche assemblea pubblica. A noi non sembra che tutto questo ci sia stato o sia mai avvenuto. Nessuna assemblea, nessun incontro con la cittadinanza, nessun consiglio comunale!
Concludo con augurio ed un auspicio. Le auguro di governare al meglio questa nostra città che sta perdendo pezzi e considerazione, e auspico che le critiche che Le sono state e che Le verranno rivolte non vengano considerate offese o, peggio, insulti, perché la dialettica e la critica politica servono a far crescere l’Amministrazione laddove necessario per il bene della comunità. Le critiche La aiuteranno a crescere, come politico ovviamente.
Per quanto riguarda la Prefettura, Le preannuncio che stiamo organizzando un convegno pubblico sul tema. Stiamo aspettando la conferma di alcuni addetti ai lavori per stabilire la data. Le saremmo grati se sostenesse questa nostra iniziativa, anche se magari dovesse arrivare prima di qualche preannunciato impegno Suo e della Sua maggioranza.
Ora basta polemiche, chiudiamola qui , lavoriamo tutti insieme per gli obiettivi da raggiungere perchè converrà con me, i nostri concittadini (tranne eccezioni) sicuramente sono stufi di questi battibecchi sterili.

Data inserimento: 2015-10-05 18:07:23

Data ultima modifica: 2015-10-07 10:32:17

Scritto da: Giampiero Marziali, Segretario Io Scelgo Fermo