Chiusura della Prefettura, si mobilita anche la Cgil

“Si chiede il ritiro immediato dello schema di decreto che prevede la soppressione delle 23 Prefetture tra cui quella di Fermo. Il sindacato e pronto a far crescere la mobilitazione per impedire l’arretramento dello Stato dal territorio e per tutelare i lavoratori degli uffici territoriali del Governo”.

"L'11 dicembre - fa sapere Roberto Lanfranco, della segretwria Fp Cgil Fermo - i lavoratori degli Uffici territoriali del Governo saranno in piazza, davanti al Ministero dell’Interno per impedire la cancellazione dei presidi di legalità e sicurezza che colpirebbe svariati territori tra cui Fermo. La manifestazione fa seguito alla grande assemblea nazionale che si è tenuta nei giorni scorsi al palazzo del Viminale e che ha visto protagonisti, oltre ai delegati sindacali e Rsu delle Prefetture a rischio, anche i rappresentanti della politica e delle istituzioni locali. Tra questi una rappresentanza della Prefettura di Fermo. Il sindacato rimarca la preoccupazione per i 1.300 lavoratori sparsi sul territorio nazionale che restano nella completa incertezza sul loro futuro e sul futuro delle loro professionalità. Ma soprattutto è forte l’allarme per i cittadini e le comunità locali nel momento di massima emergenza rispetto a flussi migratori e prevenzione delle calamità si pensa di ridurre la presenza dello Stato e di lasciare sguarniti interi territori. Senza parlare delle attività di contrasto a reati mafiosi, usura, estorsione, ecomafia e terrorismo che subirebbero un duro colpo. Noi vogliamo una riorganizzazione vera dei servizi per la legalità, la sicurezza, l’integrazione e la coesione sociale e questo provvedimento va nella direzione sbagliata”.

Data inserimento: 2015-11-10 09:04:53

Data ultima modifica: 2015-11-12 00:33:28

Scritto da: redazione