Oggi l'ultimo saluto a Roberto Mancini. "Un figlio di tutti noi" il commento del sindaco Marinangeli di nuovo alla carica per avere un'eliambulanza sui Sibillini

Oggi al Beato Antonio, le esequie di Roberto Mancini, il giovane deceduto dopo essere stato trasportato a L’Aquila con l’eliambulanza bloccata nel capoluogo di regione a causa della nebbia.

Tutta la città rende l'ultimo saluto al 25enne deceduto per un malore. Tra i presenti anche il sindaco Adolfo Marinangeli, con la giunta, che anche oggi è tornato a chiedere un incontro a Luca Ceriscioli. Per il primo cittadino, infatti, il territorio dei Sibillini necessita di un pronto soccorso all'altezza e di una eliambulanza propria. Tra i manifesti di condoglianze anche quello dell'assessorato alle politiche giovanili. Luci di Natale spente fino a domani in segno di lutto. "Consideriamo la scomparsa di Roberto come quella di un figlio di tutti noi amandolesi" il commento sentito del primo cittadino Il feretro è tornato dall'Aquila e la camera ardente è stata allestita nella basilica del Beato Antonio. Il funerale sarà officiato da don Paolo affiancato dal rettore del Santuario Madonna dell'Ambro padre Gianfranco, zio di Roberto.

Data inserimento: 2015-12-12 10:21:16

Data ultima modifica: 2015-12-15 08:20:13

Scritto da: redazione