Porto San Giorgio. Morese: “Sembra che il PD stia vivendo una sorta di contrappasso dantesco in merito alla vicenda della terza corsia”

“Sembra che il PD stia vivendo una sorta di contrappasso dantesco in merito alla vicenda della terza corsia autostradale, mettendo in chiara luce come situazioni d’interesse territoriale, si riducano a calcoli prettamente personali". Queste le parole che arrivano dal coordinatore sangiorgese di FDI e componente della coalizione Rinnovamento Cittadino, Emanuele Morese.

In merito alla questione che sta travolgendo il PD cittadino, Morese spiega: “Ripercorriamo insieme le vicende principali per farci un’idea sulla questione. L’allora sindaco Brignocchi, fece l’impossibile per impedire l’ampliamento della terza corsia, e gliene va dato merito, ci riuscì, facendo perdere a Porto San Giorgio un’occasione che i comuni vicini hanno saputo cogliere e di cui ancora usufruiscono. Poi Brignocchi sconfitto, lasciò il posto ad Agostini e dopo Agostini arrivò Loira. Altro non si poteva fare, per preservare il regno brignocchiano, che inserire la moglie dell’ ex sindaco nella Giunta Loira e così fu, ma l’ampliamento della terza corsia era sempre lì, in attesa che qualcuno lo tirasse fuori. Oggi – chiarisce Morese – abbiamo un Partito Democratico che non riflette sul futuro e lo sviluppo di un paese, ma che riduce la discussione a vecchi livori personali. Così da una parte troviamo l’assessore Cesetti che dopo aver schiacciato l’assessore Ciabattoni alle regionali, le rifila un colpo di grazia d’autore, imbarazzando sindaco e segretario del circolo cittadino, e dall’altra troviamo i brignocchiani, che magari vicino all’autostrada ci abitano, e che non gradiscono l’ampliamento dell’infrastruttura da anni. Il tutto senza sapere se poi la società autostrade voglia realmente investire qui”.

“Cosa significa? – si interroga Morese – “Che probabilmente ci troviamo difronte ad una resa dei conti tutta interno al PD, in cui difficilmente si troverà la quadra e nel quale partiranno paroloni pesanti, come già abbiamo iniziato a vedere tra Ciabattoni e Cesetti. Come sempre a perderci sono i cittadini, che invece hanno bisogno di essere informati su una questione centrale per lo sviluppo del paese".

"Noi di Fratelli d’Italia – spiega Morese – siamo favorevoli ad un’ampliamento della carreggiata autostradale, ma solo a fronte di opere compensative utili al rilancio della nostra cittadina che sta vivendo i momenti più bui della sua storia. Non c’è bisogno di dire che la terza corsia sia un’opera di sviluppo territoriale anche a favore della sicurezza, in un tratto spesso protagonista di incidenti mortali. D’altra parte potrebbe anche essere un’occasione per realizzare opere cittadini importanti, sulle quali discutere con i cittadini. Ci piacerebbe discutere di questo e di altro ma purtroppo siamo costretti a vedere Loira, Cesetti, Di Virgilio, Ciabattoni e Brignocchi che dopo essersi tanto amati, se le danno di santa ragione sulla stampa. Un’immagine triste per i cittadini che ancora credono nella nostra città”.

Data inserimento: 2016-01-20 16:17:35

Data ultima modifica: 2016-01-22 15:42:18

Scritto da: Redazione