Porto Sant’Elpidio. Nuova pagina nella lotta alla prostituzione: altre quattro sentenze a favore del comune, uno dei pochi in Italia ad aver emesso un regolamento ad hoc

A soli dieci giorni di distanza dalle prime due sentenze, sono arrivati oggi ben altri quattro giudizi a favore del comune in materia di opposizione alle ordinanze per violazione dell’articolo 39 bis del Regolamento Polizia Urbana di Porto Sant’Elpidio, ovvero quello che consente di sanzionare le prostitute e i loro clienti.

Sono in totale 6 quindi le sentenze di rigetto dei ricorsi presentati dai legali delle donne coinvolte e multate per attività di meretricio.

L’ordinanza ha fatto discutere non poco poiché il regolamento prevede sanzioni sia al conducente del veicolo che alla persona che staziona in modo prolungato sulla strada con evidente trattativa per attività di meretricio. In un’Italia dalle leggi “interpretabili” e dai mille gradi di giudizio (troppo spesso diversi tra loro), è ammirevole vedere che un comune porti comunque avanti la sua battaglia. Ed è gratificante ricevere notizie come queste che ne rafforzano l’azione.

Come nei precedenti casi, anche questi quattro prevedevano il ricorso ai giudici di pace competenti che hanno deciso per il rigetto rendendo quindi valido il regolamento comunale e le sanzioni applicate ai soggetti convolti.


Evidente la soddisfazione del sindaco Nazareno Franchellucci che così ha commentato: -Stiamo scrivendo una pagina nuova sulla lotta alla prostituzione. Porto Sant’Elpidio è una delle pochissime città d’Italia ad avere una norma idonea a reprimere il fenomeno. Avere 6 sentenze su 6 a favore non era mai accaduto prima-.


Condivisibile il suo stato d’animo. Una bella notizia che dà la forza per continuare il percorso intrapreso.

 

Data inserimento: 2016-02-23 17:29:02

Data ultima modifica: 2016-02-25 15:45:12

Scritto da: Nunzia Eleuteri