Cinque anni al vertice di Piccola Industria: bilancio positivo per Cardinali

Domani la nomina del suo successore da parte del direttivo del Comitato di Confindustria Fermo. Numerose le iniziative ed i progetti attivati

In questi cinque anni, con spirito di servizio, ho cercato di portare avanti iniziative capaci di gettare un ponte oltre l'interesse delle imprese, verso il territorio e soprattutto verso i giovani e le aziende di domani.

 

Una progettualità che ha portato ottimi risultati, a partire dal rapporto tra scuola ed impresa. Abbiamo lavorato sulle condizioni necessarie per lo sviluppo, partendo dagli studenti.

 

Abbiamo per questo messo in campo numerose azioni, fra cui il Pmi Day, con cui le scuole sono entrate per un giorno nelle aziende per conoscerne la storia, l’evoluzione, gli obiettivi incontrando chi vi opera. Adesioni da record con più di 5 mila alunni e oltre 100 aziende in quattro anni.

 

Parlano i numeri anche per “Ripensiamo il futuro”, concorso che abbiamo promosso per stimolare le idee dei giovani sul lavoro: nel 2013, prima edizione, sono arrivati 900 elaborati, nel 2014 950 e l’anno scorso 1.600. E fra questi, alcuni si sono particolarmente distinti, trovando così un importante trampolino di lancio.

 

Oltre a queste iniziative ho partecipato a incontri nelle scuole, sensibilizzando gli studenti a conoscere la realtà lavorativa direttamente, sul campo. Ho voluto anche che ci fossero momenti formativi ed informativi per le imprese sui temi della prevenzione dai reati predatori, come i furti negli stabilimenti e su quello della sicurezza on line. Percorsi condivisi con la Camera di Commercio e con gli Ordini professionali con cui, fin dai primi anni del mio mandato, abbiamo collaborato proficuamente.

 

Ringrazio l’intero Comitato per il lavoro svolto insieme, la struttura di Confindustria Fermo, tutti coloro che in questi anni hanno collaborato con noi e che hanno creato le condizioni per costruire un gruppo unito, un laboratorio di idee riconosciuto non solo a livello locale.

Data inserimento: 2016-05-05 16:33:35

Data ultima modifica: 2016-05-06 12:13:29

Scritto da: Roberto Cardinali