Porto San Giorgio dice addio all'amianto

Sono in corso all'autoparco comunale gli interventi di rimozione di alcuni manufatti contenenti il pericoloso materiale: prevista una spesa complessiva di 150 mila euro

 

Sono in corso all’autoparco comunale di Porto San Giorgio gli interventi di rimozione di manufatti contenenti amianto. La ditta incaricata ha da poco ultimato i lavori su alcune coperture nell’area dell’ex depuratore.

Finanziato con un investimento di 150 mila euro, il progetto dell'amministrazione cittadina rivolge l'attenzione su tre principali elementi: manti di copertura, serbatoi e corde di isolamento nelle centrali termiche.

Si provvederà a rimuovere l'amianto anche dal bocciodromo, dagli spogliatoi del campo sportivo di via Marsala, dal campo sportivo di via D'Annunzio, dall'ex impianto di depurazione, l'ex mercato ittico, la cabina di primo salto gas metano di via Egidi, la sede civica, il cimitero e il palazzetto dello sport.

“Le coperture degli edifici vengono ora sostituiti con materiali conformi, di lunga durata e performanti”, spiega Stefano Sisi, il funzionario dell’Ufficio tecnico.

L'intervento farebbe parte di un'azione generale di adeguamento alle normative vigenti. A dirlo, è il sindaco Nicola Loira, che ricorda quanto fossero attesi dalla cittadinanza lavori di questo genere. Dopo le scuole (i lavori sul nido comunale di Borgo Rosselli dovrebbero concludersi entro agosto), si è passati a rimuovere l'amianto da altri immobili particolarmente frequentati dalla gente. In particolare, ora si sta lavorando sull'autoparco, “dove lavorano quotidianamente i dipendenti del Comune e della San Giorgio Distribuzione Servizi”, precisa il Sindaco.

Data inserimento: 2016-07-14 10:02:43

Data ultima modifica: 2016-07-15 15:46:22

Scritto da: redazione