Sant'Elpidio a Mare, lavori in corso ai bagni pubblici e non solo

Sono partiti i lavori di riqualificazione dei bagni di via Boccette, che li renderanno accessibili ai disabili e si procede anche con altri cantieri voluti dal Comune per meglio valorizzare il centro storico 

I bagni pubblici di via Boccette a Sant'Elpidio a Mare rinasceranno accessibili a tutti. Sono infatti partiti i lavori di riqualificazione della struttura d'inizio Novecento sorta a ridosso della cinta muraria con una ossatura portante in mattoni. In precedenza si era chiesto il parere della Sovrintendenza per decidere se abbattere o ristrutturare. Dopo il no dell'ente alla demolizione del fabbricato, si è dato l'avvio ai lavori che ne permetteranno finalmente l'uso dopo diversi anni durante i quali non sono stati più utilizzati.

Il sindaco Alessio Terrenzi avrebbe preferito la prima soluzione, per poter realizzare un belvedere in luogo di un edificio comunque costruito in un'epoca differente rispetto al resto dell'antico centro storico. Visto, tuttavia, il parere negativo della Sovrintendenza, e "vista la mancanza di servizi igienici pubblici in centro storico", ha spiegato il primo cittadino, "abbiamo deciso di ripristinare i bagni con un intervento di riqualificazione".

Per rimetterli a nuovo in linea con le normative sull'accessibilità, sono stati stanziati oltre 24 mila euro, precisa ancora Terrenzi.

I lavori ai bagni di via Boccette sono stati poi giudicati "a buon punto" da Matteo Verdecchia, l'assessore al Centro Storico. La parte demolitiva interna sarebbe stata infatti quasi del tutto ultimata.

La ristrutturazione all'edificio si somma così ai lavori effettuati al Teatro Cicconi "per il quale - afferma ancora Verdecchia - è in corso la prima fase dell’intervento: stiamo studiando la seconda fase per fare in modo di poter riaprire il teatro a fine anno”.

Da non dimenticare, infine, i lavori alla Sala Crivelli della Civica Pinacoteca, anche in questo caso consistenti nella realizzazione di un servizio igienico a norma all'interno della struttura, non essendo più utilizzabile quello ricavato nel chiostro interno.

Tenendo conto anche dei lavori lungo corso Baccio, che termineranno con la sistemazione di nuovi arredi urbani, si procede, in sintesi, secondo il primo cittadino, "alla valorizzazione del cuore della nostra città". 

Data inserimento: 2016-07-27 17:08:43

Data ultima modifica: 2016-07-28 15:42:46

Scritto da: redazione