Mancini resta in carcere. Respinta la richiesta dei domiciliari

Amedeo Mancini resterà in carcere. A stabilirlo, ieri mattina, il tribunale del Riesame di Ancona che ha rigettato in Appello la richiesta dei domiciliari presentata dagli avvocati Francesco De Minicis e Savino Piattoni. 

Amedeo Mancini, il 38enne fermano che colpì con un pugno il profugo nigeriano Emmanuel Chidi Namdi durante una rissa, e morto dopo 24 ore di sala di rianimazione, resta dunque dietro le sbarre.

I legali, commentando la decisione dei giudici, annunciano che faranno  sicuramente ricorso in Cassazione.

Data inserimento: 2016-08-31 12:12:06

Data ultima modifica: 2016-09-01 17:56:10

Scritto da: Redazione