Porto San Giorgio. Al via "Grani antichi per pani da ristorazione"

Se 30 anni fa quando ci si sedeva a tavola la domanda era "che vino abbiniamo: bianco o rosso?", oggi la questione è un'altra: "che tipo di pane abbiniamo al nostro piatto?"

Con il numero degli intolleranti alle farine che cresce in maniera esponenziale e con le continue polemiche sul grano raffinato che risulta essere molto nocivo per la salute, il Ristorante "Il Tentacolo" di Porto San Giorgio, insieme all'Associazione Cuochi della Provincia di Fermo, ha organizzato il progetto "Grani antichi per pani da ristorazione."
La serata inaugurale ci sarà venerdì 28 ottobre presso il ristorante sangiorgese e le altre due serate previste si terranno l'11 e il 18 novembre. Il progetto è una cena degustazione che farà scoprire ai conviviali tutti i segreti della lavorazione del pane, quale tipo di farina abbinare ad un determinato piatto, quale è più digerinile e quale è adatta per gli intolleranti al glutine: insomma una masterclass sull'elemento basilare della cucina italiana.
A tenere le lezioni ci sarà il Maestro Panificatori Pierberardo Lucini che, esclusa la lievitazione che varia dalle 24 alle 48 ore o anche più, spiegherà al momento ogni passaggio della lavorazione delle farine ai partecipanti. Il menù delle tre serate è stato ideato dalla chef Astrid Covi, titolare del locale "Il Tentacolo".
Come ci ha spiegato Alessandro Pazzaglia, Presidente dell'Associazione Cuochi della Provincia di Fermo, "Vogliamo valorizzare le eccellenze dell'agroalimentare fermano ed è necessario sapere qual'è l'abbinamento giusto per poter gustare insieme un'ottima pietanza e un ottimo pane."
La prenotazione all'evento è obbligatoria e il costo della degustazione è di 25 euro.

Data inserimento: 2016-10-26 12:36:30

Data ultima modifica: 2016-10-27 16:04:15

Scritto da: Alessandra Bastarè