500 mila euro per i lavori sulle strade provinciali fermane

"Nonostante le difficoltà incontrate nell’approntare il bilancio provinciale, tant’è che lo stesso è stato approvato solo a metà ottobre, e a tutti i problemi connessi al terremoto non da ultimo quello del 30/10 – commenta il Presidente della Provincia di Fermo Aronne Perugini - abbiamo dato corso a quanto deciso in sede di approvazione del bilancio facendo alcuni importanti interventi sulla rete viaria provinciale."

Un importante impegno è stato mantenuto dall’Amministrazione Provinciale di Fermo con l’avvio di lavori sulla rete viaria provinciale per un importo complessivo di circa 500mila euro.
In particolare  sono stati ultimati i lavori di sistemazione di tratti del piano viario delle Strade Provinciali 150 Piane Chienti e 30 Fermana nel tratto ricadente nel comune di Montegranaro, 72 Rapagnanese, 57 Monte San Martino, 51 – Montefalcone  - Stazione Monte San Martino, s.p. 239 Fermana Faleriense ( in comune di Amandola),  5 Belmonte - Grottazzolina  – n. 113 Bolzetta e n.  45 Monsampietro Morico per complessivi 175.000 euro.
Sono in corso i lavori di sistemazione di tratti del piano viario della S.P. 61 Montottonese in Comune di Montelparo  e della S.P. 56 Monterubbianese nel Comune di Fermo,  per complessivi 60.000 circa.
È stata realizzata gran parte dell’intervento di asfaltatura della S.P. 219 Ete morto nel territorio dei Comuni di  Fermo, Monte Urano e Montegranaro per circa 200 mila euro.
Nei prossimi giorni partiranno i lavori di consolidamento al km  16+200 della s.p. 112 Val d’Ete Vivo in comune di Monsampietro Morico per complessivi € 50.000, nel tratto ove attualmente il traffico è regolato da senso unico alternato mediante impianto semaforico. Sono, altresì, in corso di affidamento i lavori di consolidamento di due tratti della s.p. 112 Val d’Ete vivono nei comuni di Monte Giberto e Montottone nonché i lavori di ricostruzione dello scatolare al km  21+000 in Comune di Monteleone di Fermo, per complessivi € 80.000.
I lavori sopradescritti si sono resi necessari a causa del degrado ed usura dei manti stradali ed in alcuni tratti a causa del cedimento di alcune scarpate che hanno compromesso una corretta e regolare fruizione delle vie stradali stesse.

 

Data inserimento: 2016-11-11 10:18:59

Data ultima modifica: 2016-11-12 08:03:54

Scritto da: Redazione