Fermana, la striscia di risultati utili si ferma in Romagna: la Sammaurese si impone 3-2 in rimonta

Grazie ad un generoso penalty concesso quasi allo scadere, la Sammaurese supera in rimonta la Fermana alla prima uscita dopo la matematica vittoria del campionato.
Al termine dei 90' più recupero in terra romagnola, dove nel segno della grande e cordiale ospitalità della gara di andata erano giunti come sempre colorati e numerosi i supporters fermani, esce un 3-2 che interrompe una striscia di risultati utili per i gialloblù che durava dallo scorso novembre.

Partita vibrante per entrambe le formazioni, ben messe in campo dai rispettivi tecnici: per gli ospiti si segnalavano la prima apparizione stagionale del terzino '97 Sene (operato all'addome negli scorsi mesi) e l'impiego dall'inizio di Margarita in luogo dell'influenzato D'Angelo.
In vantaggio per 2-0 al 45' della prima frazione, dopo le reti di ottima fattura a firma Petrucci e Molinari, i canarini, complice una direzione arbitrale a senso unico, vedevano però accorciarsi le distanze poco prima dell'intervallo con un'incornata di Rosini sugli sviluppi di una punizione.
Nella ripresa i padroni di casa, in piena corsa per un sorprendente posto play-off, tentavano di spingere sull'acceleratore: oltre dieci i corner calciati dai giallorossi del grande ex di giornata, Mister Protti, che a più riprese provavano a portare pericoli alla porta blindata da Valentini.
La sliding door della gara avveniva al 18', quando l'arbitro spediva anzi tempo sotto la doccia per doppio giallo il funambolo Petrucci: Fermana in inferiorità numerica e Sammaurese subito vicina al pari con la sfera che incocciava il palo.
Pari che arrivava al 29' con la punizione dalla destra di D'Errico: ancora una volta troppo fiscale il fischietto campano Carrione nel sanzionare il fallo dal limite su Ninte, così come nei minuti finali ad assegnare un rigore poco solare che, realizzato da Bonandi, consegnava la vittoria ai locali.
"Anche oggi i ragazzi hanno fatto il massimo e non posso che elogiarli - ha dichiarato Mister Destro in sala stampa - sapevamo che si trattava di un avversario agguerrito e di una gara difficile. In dieci lo è stata ancora di più. Per i primi 44' siamo stati invece dinamici, cercando le ripartenze e andando anche meritatamente sul doppio vantaggio. La Fermana, l'ho sempre detto e va sottolineato, giocherà al massimo tutte le partite fino alla fine, anche se abbiamo vinto il campionato. Quella di oggi è stata l'ennesima dimostrazione che in tutti i campi cercheremo di onorare al massimo il torneo. Se poi l'avversario sarà più forte accetteremo il verdetto del rettangolo verde. Oggi ho un grande rammarico soprattutto per le tante decisioni arbitrali sistematicamente a nostro sfavore. Qualcosa non è andato per il verso giusto e non mi è piaciuto. I ragazzi di qui alla fine continueranno a impegnarsi come sempre: pretendiamo rispetto da parte di tutti".

Data inserimento: 2017-04-24 09:19:57

Data ultima modifica: 2017-04-24 15:58:58

Scritto da: Redazione