La Dieta Mediterranea sancita dall'UNESCO come patrimonio culturale dell'umanità nel workshop a Officine del Sole

Grande apprezzamento per l'International Student Competition, il workshop organizzato dal Laboratorio Piceno della Dieta Mediterranea insieme all'Università di Macerata.

Gli studenti delle principali Università europee ed italiane unitamente ai docenti e tutors hanno intrapreso un percorso didattico conoscitivo per cogliere il paesaggio, la cultura, le abitudini alimentari, la qualità delle produzioni agro-alimentari, in una parola: l'eco-sistema racchiuso nella Dieta Mediterranea che ingloba un territorio che va dal mare Adriatico ai monti Sibillini.

La Dieta Mediterranea è stata sancita dall'UNESCO, nel 2010 a Nairobi, come "patrimonio culturale dell' umanità", definita dal Senato americano "il miglior modo di mangiare, e adottata dal mondo scientifico quale standard di riferimento.

La Student, iniziata il 2 maggio a Porto San Giorgio, con una lezione sul mare si concluderà il sette maggio attraversando borghi in collina e montagna.
La giornata di ieri, 4 maggio, presso Officina del Sole, tenuta di proprietà della famiglia Beleggia, a Montegiorgio ha rappresentato il momento principale della seconda edizione della Student.

I giovani si sono mostrati interessati e hanno postato sui socials le loro riflessioni, emozioni, spunti e foto della Terra di Marca. 
Tra i presenti la Prof.ssa Marina Ranga della Commissione Europea e la Dott.ssa Ottavia Ricci, consigliere per il turismo sostenibile del Ministro Franceschini, le telecamere di Sky e Mediaset che hanno ripreso i lavori degli studenti ed anche dei membri del laboratorio piceno della Dieta Mediterranea.
L'obiettivo del workshop è quello d'incentivare processi di incoming turistico basati sul concetto di turismo educativo e relazionale.
L'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha dichiarato il 2017 Anno Internazionale del Turismo Sostenibile per lo sviluppo, per favorire l'ambiente e le economie in difficoltà e il MiBACT lo ha definito Anno dei Borghi che rappresentano un patrimonio straordinario del nostro Paese.
Lanfranco Beleggia, proprietario della tenuta Officina del Sole, si è detto orgoglioso di partecipare a queste importanti iniziative che si sposano perfettamente con la mission aziendale e di cui si fa promotore in prima persona per l'amore che nutre per il territorio Marchigiano.

Il Laboratorio Piceno della Dieta Mediterranea (costituito nel 2014 a Montegiorgio da un gruppo di medici, imprenditori agricoli, chefs, operatori del turismo, giornalisti, scrittori, camminatori, storici, e con una rete di 46 aziende agro-alimentari), insieme al Gruppo Sindaci del "Cratere fermano", ha proposto un seminario di studio per un nuovo sviluppo del turismo imperniato sul brand "Dieta Mediterranea".
La Dieta Mediterranea è la caratteristica di vita e di cultura sviluppatasi nell'area dei Monti Sibillini e, va ricordato, si fonda su alcuni punti fermi, tra cui:

-La convivialità vista come il mangiare insieme ed il piacere del ritrovarsi e raccontarsi;
-La centralità della figura della donna, sentita storicamente dal popolo dei Piceni come il fulcro della società (la Sibilla ne è esempio e figura mitica), ed oggi come una sorta di "amministratore delegato" dell' Azienda Famiglia. 
- La difesa dei Borghi e dell'ambiente;
- Il non spreco alimentare;
- Le buone pratiche agricole;
- Il senso della Festa, dell'alimentazione equilibrata, sostenibile e raccomandabile.

 

Data inserimento: 2017-05-06 11:50:40

Data ultima modifica: 2017-05-07 13:59:23

Scritto da: Redazione