T-Red attivi solo di sera fino al 30 giugno. L'attacco di Agostini a Loira: "Introvabile l'atto che certifica la decisione, questa è mancanza di trasparenza. I sangiorgesi un portafoglio di voti"

Questa mattina Andrea Agostini, candidato sindaco di Porto San Giorgio alla guida di una coalizione di centrodestra, ha convocato una conferenza stampa nella sede della sua campagna elettorale per comunicare a tutta la cittadinanza un fatto di cui è appena venuto a conoscenza.

Agostini racconta di aver saputo che il sindaco in carica Nicola Loira ha ordinato la disattivazione dei semafori T-red nelle ore diurne, con un atto che porta la data del 28 marzo (ordinanza che si è poi attuata l'11 aprile) fino al 30 giugno. "Una mancanza di trasparenza; i T-red sono per chi viola delle norme del codice della strada e si basano sul principio di legalità, un principio però che, per il Sindaco Nicola Loira, in campagna elettorale, non c'è più."

In questo lasso di tempo i semafori saranno attivi solo dalle 20:00 all'1:30, mentre dal primo luglio verrà ripristinato l'attuale orario di funzionamento. Decisione giustificata dal Comune con le seguenti parole: "in considerazione: - dell'elevato carico di lavoro suppletivo gravante sul personale di Polizia Municipale per gli adempimenti connessi alla gestione del procedimento sanzionatorio derivante dall'accertamento delle violazioni; - delle maggiori incombenze e necessità di operatività esterna da parte del personale appartenente alla Polizia Municipale che si determinano in questo periodo dell'anno coincidenti con le festività pasquali, le celebrazioni del Santo Patrono San Giorgio, molteplici cantieri stradali riguardati la realizzazione delle opere pubbliche, una serie di manifestazioni programmate prossime all'estate".

Agostini ha commentato con queste dure parole la vicenda: "I sangiorgesi oltre che essere un portafoglio di denari ora sono anche un portafoglio di voti." Oltre alla restrizione delle fasce orarie in cui è funzionante il T-red, il Comune di Porto San Giorgio ha aumentato da 4 secondi a 6 il periodo di permanenza sulle striscie di arresto con il semaforo giallo.

"Un atto introvabile, una mancanza di trasparenza - sono state le prime parole di commento da parte di Agostini - per prendere l'atto sono dovuto andare direttamente al comando della Polizia Municipale. Guarda caso questa vicenda si è verificata proprio in campagna elettorale".

"Io del PD non mi fido, chi da fiducia a questa amministrazione è un "criminale del voto". Se non si avverte la stampa per un atto del genere e se non c'è un atto pubblico al quale si può accedere, pensiamo quante cose possono essere state nascoste negli anni. Non basta una faccia pulita a garantire la Città, servono competenza, determinazione e grande trasparenza, qualità per cui mi sono reso antipatico a molte persone. Adesso votateli se avete coraggio."

 

 

 L'ordinanza del sindaco Loira che certifica la decisione sui T-Red

Ordinanza_Agostini_2

 

Data inserimento: 2017-05-10 13:00:17

Data ultima modifica: 2017-05-11 16:51:16

Scritto da: Alessandra Bastarè