Montegranaro. I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Fermo e della stazione di Montegranaro arrestano un giovane rapinatore ventunenne specialista della tecnica chiamata "La Spaccata"

Nel pomeriggio del 16 maggio i carabinieri della stazione di Montegranaro e quelli del nucleo operativo e radiomobile di Fermo hanno arrestato O.S., ventunenne di origine marocchina disoccupato e pluripregiudicato, residente a Montegranaro, ma domiciliato a Civitanova Marche, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare  in carcere emessa dal Gip del tribunale di Fermo.

L’attività investigativa condotta dai carabinieri ha dato i suoi frutti: il giovane e’, infatti, indagato per aver commesso ben tre furti in una sola notte, lo scorso 26 aprile a Montegranaro, quando prese di mira l’agenzia “Golden Bet” in via Fermana Sud, il bar "Pan di zucchero” in Piazza Mazzini e il supermercato “Coal” in via Elpidiense Sud,  arrecando gravi danni ai negeozi colpiti con quella che in gergo si definisce la tecnica della “Spaccata”.

Il modus operandi della banda di cui il ventunenne era a capo, infatti, consisteva nel rubare un autoveicolo per poi utilizzarlo come “ariete” ed introdursi all’interno degli esercizi commerciali per trafugare denaro contante ed altri beni di valore.

I militari della compagnia di Fermo erano sulle sue tracce gia’ da qualche giorno: nel corso della notte precedente all’arresto, gli stessi carabinieri, assieme ai colleghi del radiomobile di Civitanova Marche, hanno intercettato il giovane alla guida di uno scooter rubato poco prima a Monte San Giusto: dopo un rocambolesco inseguimento per le vie di Civitanova, nel corso del quale il ventunenne ha percorso ad altissima velocita’ strade strette e in senso vietato per seminare la pattuglia, e’ stato costretto ad abbandonare lo scooter e ha fatto perdere le proprie tracce fuggendo a piedi.

Ma la sua fuga e’ durata solamente poche ore, visto che i carabinieri lo hanno rintracciato a Montegranaro nel pomeriggio di ieri e lo hanno denunciato per ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale, inosservanza del foglio di via e guida senza patente.

Dopo le formalità di rito, il giovane e’ stato condotto presso il carcere di Fermo.

 

 

Data inserimento: 2017-05-17 15:38:19

Data ultima modifica: 2017-05-18 11:26:08

Scritto da: Redazione