La musica come prevenzione dei disagi giovanili. Parte la seconda fase triennale del progetto ''Cambiare Musica'', dedicato ai giovani dell'area dei Sibillini delle province di Fermo e Ascoli

L’arte non solo come sviluppo della creatività e crescita umana nei giovani ma soprattutto come prevenzione e allontanamento dalle devianze e dai disagi spesso difficili da affrontare. La musica d’insieme, in particolare, che è risultata molto efficace come ha dimostrato il progetto “Cambiare Musica”, la cui prima fase si è conclusa lo scorso anno ed ora si apre la seconda.

La Fondazione Carisap ha ritenuto significativo, importante e strategico questo progetto, nel proprio territorio di riferimento, già realizzato insieme all’Associazione La Fenice di Amandola a partire da gennaio 2015 e ne assicura la continuità per il triennio 2017/2019.

 

Presentazione nella sede della Fondazione con il presidente della Fenice Vincenzo Pasquali, la direttrice artistica Michela Alessandrini, la prima pianista dell’orchestra Anna Lisa Levantesi e Massimiliano Tirante presidente dell’associazione Expanse. Comuni sedi delle attività Comunanza, Amandola, Servigliano, Montefortino, coinvolgimento di S. Benedetto del Tronto e dei giovani di tutta l’area montana delle Province di Ascoli e Fermo.

 

Progetto_Cambiare_Musica_Orchestra_Intermusic__all_Auditorium_A._Luzi_(Comunanza)

Attraverso laboratori in vari settori musicali (classica, jazz, popolare, rock, folk e altro), iniziative di aggregazione sociale, di formazione e musica d’insieme è stata creata l’Orchestra Intermusic, con tantissime strumentazioni e il coinvolgimento di oltre 85 giovani musicisti provenienti per la quasi totalità dai comuni del cratere sismico, e che ora diviene, attraverso la costruzione di reti di partenariato diffuso, strumento di promozione dell’area montana attraverso concerti, eventi e manifestazioni musicali su un ampio territorio, creando anche un legame mare e monti.

 

Progetto_Cambiare_Musica_4.Orchestra_Intermusic_al_CaffA__Meletti_(Ascoli_Piceno)

Sarà ampliata l’offerta musicale con il coinvolgimento anche di bambini e preadolescenti, aprendo poi ai laboratori di canto corale. Iscrizioni gratuite a tutti i laboratori, dall’età scolare ai 35 anni.

 

Si andrà alla fine a costituire la nuova formazione Coro e Orchestra Intermusic dei Sibillini (Cois). ''Si punta ancor più alla prevenzione delle devianze giovanili, ma anche al superamento dell’autoreferenzialità così diffusa nei giovani a favore del confronto'' dice Pasquali. ''Le diversità che s’incontrano, si comprendono anche a fatica, si aprono alla collaborazione e al rispetto reciproco, divertendosi attraverso la musica. Una crescita umana prima ancora che artistica. Una “magia” dello stare insieme, ancor più efficace nei periodi difficili del post terremoto'' hanno ricordato Alessandrini e Levantesi.

 

Grazie alla partnership con l’Associazione Expanse, giovedì e venerdì prossimi si terrà a San Benedetto del Tronto “Seventy Time”, due giorni di musica con la direzione artistica del famoso trombonista Lito Fontana.

 

Il 21 alle 19.00 è previsto un concerto rock dell’orchestra Intermusic nella piazzetta Andrea Pazienza e a seguire l’evento concerto Funky – Soul di Carl Fanini & Brick House Soul Machine in Piazza Matteotti.

 

Il 20, presso il Circolo Nautico, una mostra fotografica su Amandola e i Sibillini con le foto di Giorgio Tassi e immagini dei concerti dell’Orchestra Intermusic curate da “Scatto Remoto” di Amandola.

 

Info: 347.0819844 – www.fenice.org

 

Data inserimento: 2017-07-18 16:32:53

Data ultima modifica: 2017-07-19 09:54:29

Scritto da: Redazione