Warning: scandir(/var/www/vhosts/informazione.tv/httpdocs/img/public/uberto/VESCOVO/): failed to open dir: No such file or directory in /home/radiofermo_user/ftp/radiof1.it/informazione.tv/app/controllers/Stampa.php on line 58

Warning: scandir(): (errno 2): No such file or directory in /home/radiofermo_user/ftp/radiof1.it/informazione.tv/app/controllers/Stampa.php on line 58

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/radiofermo_user/ftp/radiof1.it/informazione.tv/app/controllers/Stampa.php on line 59
Stamane alle 12, Monsignor Luigi Conti ha annunciato il nome del suo successore per guidare la Diocesi: Monsignor Rocco Pennacchio è Arcivescovo metropolita di Fermo. LEGGI la sua lettera aperta

Il nuovo Pastore appartiene al clero dell’arcidiocesi di Matera-Irsina ed è Parroco della parrocchia di San Pio X di Matera.

Alla presenza delle più alte autorità civili, militari e religiose (presenti il Sindaco di Fermo Paolo Calcinaro, il Prefetto Mara Di Lullo, il Segretario Generale ed il Vicario dell’arcidiocesi di Fermo rispettivamente Monsignori Giordano Trapasso e Pietro Orazi, nonché Monsignor Vinicio Albanesi), Monsignor Luigi Conti (che dopo 11 anni di sapiente guida è stato nominato Amministratore Apostolico sede vacante) ha ufficialmente nominato e presentato il Reverendo Monsignor Rocco Pennacchio.

 

VESCOCO

Il nuovo Arcivescovo metropolita di Fermo, Monsignor Rocco Pennacchio (ph. www.fermodiocesi.it)

Nato a Matera il 16/6/1963, consegue i diplomi di Perito Commerciale ed al Conservatorio. Dopo l'esperienza lavorativa maturata nella filiale del Banco di Napoli di Matera, città dove si registra il suo fervente impegno sia in Parrocchia che all'interno di Azione Cattolica, nel 1993 – a 30 anni - entra nel Seminario Interdiocesano Maggiore di Potenza per i corsi teologici istituzionali, conclusi con il Baccellierato in Teologia. Nel 1998 è ordinato presbitero per l’arcidiocesi di Matera-Irsina. Successivamente riprende gli studi in antropologia teologica presso l’Istituto Teologico Pugliese di Molfetta, conseguendo la Licenza. Ha ricoperto significativi incarichi: Vicario parrocchiale a San Paolo Apostolo a Matera dal 1998 al 2010; Assistente Diocesano della FUCI e del settore giovani di Azione Cattolica dal 1998 al 2006; Assistente spirituale delle Missionarie della Regalità dal 1998 al 2009; Insegnante di religione nel Liceo cittadino dal 2001 al 2011; Economo Diocesano di Matera-Irsina dal 2004 al 2010; Economo della Conferenza Episcopale Italiana dal 2011 al 2016. Da fine 2016 è Parroco di San Pio X in quel di Matera.

Pastore ed illuminato amministratore, in passato è stato anche convinto assertore del “Progetto Policoro”, finalizzato all'occupazione giovanile all'interno di un nuovo modo di concepire l'economia.

E' giovane, avrà 20 anni per ricostruire le Chiese lesionate dal terremoto” - le prime considerazioni dell'Arcivescovo “uscente”, che successivamente ha proseguito: “E' un robusto uomo di Dio, capace e dal cuore grande. La sensazione immediata che ho avuto è stata che, nella discrezione e nel silenzio, ci assomigliamo. Ho sentito l'Arcivescovo di Matera: è dispiaciuto per averlo “perso”, ma contento per la nomina. Ed ho sentito anche lui: ha notato le dimensioni della Diocesi e conosciuto le problematiche da affrontare. Se abbiamo fede, non c'è nessun timore: lo Spirito Santo farà il resto. Da parte mia, ringrazio tutti: Diocesi, Parrocchie, Istituzioni, Sindaco...”, concludendo l'intervento con la lettura della “Preghiera per il nuovo Vescovo”, che di seguito pubblichiamo integralmente:

Preghiera_per_il_vescovo_RIFATTA


Da parte sua, il nuovo Arcivescovo metropolita di Fermo ha inviato alla cittadinanza fermana una lettera aperta che di seguito pubblichiamo integralmente:

Lettera_Vescovo_RIFATTA



Data inserimento: 2017-09-14 15:36:55

Data ultima modifica: 2017-09-16 11:22:49

Scritto da: Redazione

Galleria