Amandola. La consegna della nuova ambulanza donata dalla Federazione Nazionale dei medici e odontoiatri

Si è svolta questa mattina alle ore 10:30 nella Sala Consiliare del Comune di Amandola, la cerimonia di consegna e benedizione della nuova ambulanza dei Sibillini, donata dalla FNOMCEO (Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri) .

L’iniziativa, partita da un’idea della Dott.ssa Anna Maria Calcagni Presidente dell’ OMCEO (Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri), ha trovato la condivisione di tutto il direttivo dell’Ordine e del Sindaco di Amandola, Adolfo Marinangeli. "L’ambulanza donata al Comune di Amandola dalla nostra Federazione, rappresenta un simbolo della rinascita delle attività ospedaliere, dopo quella tremenda notte del 24 Agosto 2016 che rese inagibile l'ospedale di Amandola" ha dichiarato il Dott. Franco Rossi membro del direttivo dell’Ordine dei medici.

"L’immagine dei crolli e dell’ambulanza distrutta, diffusa nel web in poche ore, rappresentò l’inizio del dramma sismico dei monti Sibillini. Da qui l’idea di questa donazione, con l’obiettivo di garantire l’efficacia del servizio pubblico a disposizione di tutto il territorio, che ricade nel comprensorio dei Sibillini".

Dalla notte del 24 Agosto, l’ospedale di Amandola è rimasto senza molti dei servizi sanitari ed assistenziali importanti per le attività di soccorso a tutta la popolazione dell’entroterra" ha dichiarato il Sindaco Marinangeli "Siamo dunque molto grati alla Federazione dell’Ordine dei medici per questa donazione, di grande valenza simbolica oltre che pratica e che ci permette di aggiungere un altro tassello al nostro progetto #Amandolariparte ,avvicinandoci sempre più all’obiettovo di ripristino di tutti i servizi sanitari nell'area montana".

"Stamattina inoltre è stato riaperto nei locali recuperati dell'ex Ospedale di Amandola il servizio di radiologia e tac. Un ringraziamento va al Direttore dell'Area Vasta 4 Licio Livini per aver rispettato gli impegni assunti con la popolazione locale" ha concluso Marinangeli.

 

23223005_10215107258660932_1255665795_o

Data inserimento: 2017-11-02 17:51:24

Data ultima modifica: 2017-11-03 16:32:13

Scritto da: Redazione