La Pilotti e Ciccola a Roma per parlare di calzaturiero e made in: mercoledì in Senato l'incontro con Gasparri e Scalfarotto

L'Italia è il primo produttore di calzature nell'Unione Europea e il dodicesimo produttore di calzature per numero di paia nel mondo. Oggi, però, il calzaturiero italiano ha bisogno urgentemente di una politica industriale efficace che sostenga il settore, a partire dalla necessità di riportare la manifattura italiana al centro del dibattito istituzionale del Paese fino ad arrivare alla difesa della qualità e unicità del made in Italy nel mondo.

Il settore calzaturiero italiano è uno dei pilastri del Sistema Moda, che occupa oltre 580.000 addetti e conta più di 67.000 imprese, al netto dell’indotto. Da solo il settore calzaturiero conta circa 4.800 aziende e 77.000 addetti (dati anno 2016), un saldo commerciale da sempre attivo e un fatturato annuo complessivo di 14,2 miliardi di euro.

Per discutere di questi temi mercoledì saranno a Roma Annarita Pilotti, titolare di Loriblù e Presidente di Assocalzaturifici, Enrico Ciccola, Presidente dei Calzaturieri di Confindustria Centro Adriatico, e Gian Luca Gregori, Pro Rettore dell'Università Politecnica delle Marche. I tre si confronteranno con il Vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri e con il Sottosegretario allo Sviluppo Economico Ivan Scalfarotto in un incontro che si svolgerà mercoledì alle ore 16 presso la Sala nassiriya di Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, intitolato "Industria della calzatura: Il bisogno di accelerare la ripresa del comparto attraverso un’efficace politica industriale a sostegno del Made in Italy. Quali prospettive future", incontro a cui sono invitati deputati e senatori della Repubblica italiana, rappresentanti del Governo e autorità nazionali.

Data inserimento: 2017-11-20 16:54:43

Data ultima modifica: 2017-11-21 14:40:40

Scritto da: Redazione