Sant'Elpidio a Mare. Testamento biologico: ci si può rivolgere al Comune per le "disposizioni anticipate di trattamento"

Sottoscrivere un testamento biologico in Italia per le dichiarazioni anticipate di trattamento (DAT), adesso, significa decidere, in un momento in cui si è ancora capaci di intendere e volere, quali trattamenti sanitari si intenderanno accettare o rifiutare nel momento in cui subentrerà un’incapacità mentale.

La giunta comunale ha deliberato l’istituzione del registro di raccolta di tali dichiarazioni (DAT) al fine della raccolta dei testamenti bioligici con il quale ogni soggetto maggiorenne, capace di intendere e di volere, può indicare le proprie volontà in merito ai trattamenti sanitari, nonché al consenso o al rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari, in previsione della eventuale futura incapacità di autodeterminarsi.
 
Ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, residente nel Comune di Sant’Elpidio Mare può esprimere le proprie disposizioni in materia e può indicare una persona di fiducia, maggiorenne e capace di intendere e volere, che lo possa rappresentare in modo conforme alla volontà espresse nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie nel momento in cui il disponente non fosse più capace di confermare le proprie intenzioni in modo consapevole.
 
Le proprie volontà possono essere dichiarate rivolgendosi all’Ufficio di Stato Civile (è necessario prendere appuntamento) dove sono già disponibili i relativi moduli. Il servizio è gratuito e il disponente potrà modificare le disposizioni precedentemente depositate mediante la consegna di altre disposizioni e contestuale ritiro delle precedenti.

Data inserimento: 2018-03-15 13:43:38

Data ultima modifica: 2018-03-16 10:22:08

Scritto da: Redazione