Porto Recanati. Proseguono gli scavi presso l'Hotel House: un secondo corpo potrebbe appartenere a un bambino

Dalle prime indiscrezioni le ossa che stanno pian piano affiorando nei dintorni dell'Hotel House a Porto Recanati, potrebbe appartenere a un bambino di 8-10 anni, non si sa se maschio o femmina.

Questa è una delle ipotesi degli inquirenti che oggi stanno procedendo con il quarto giorno di scavi proprio nei pressi del grattacielo multietnico in provincia di Macerata.

Nella mattinata sono state rinvenuto altre 30 ossa tra cui un bacino, costole, dita e un avambraccio, di due diversi corpi, a circa un metro e mezzo dal pozzo dove erano stati ritrovati degli altri resti.

Il primo dei due cadaveri i pensa possa appartenere alla 15enne bengalese Cameyi Mossamet scomparsa ad Ancona nel 2010; le altre ossa, molto più piccole, già ispezionate da un medico legale, potrebbero essere di un bambino.

I reperti verranno inviati alla Polizia scientifica a Roma per essere esaminati.

La Procura di Macerata ha aperto un fascicolo contro ignoti per omicidio e occultamento di cadavere.

Data inserimento: 2018-03-31 17:14:22

Data ultima modifica: 2018-04-03 17:05:31

Scritto da: Redazione