Porto Sant'Elpidio. La Lega presenta la lista e Famiglini lancia la bomba: “Salvini e Zaia in città per sostenere con noi la candidatura di Marcotulli”

E' reduce dall'exploit delle elezioni politiche, dove si è affermato come partito di riferimento del centrodestra, si appresta probabilmente ad andare al governo del Paese insieme al Movimento 5 Stelle e punta a confermare la propria forza anche sul territorio nella tornata amministrativa del prossimo 10 giugno: stiamo parlando naturalmente della Lega, che vuole imporsi come azionista principale della coalizione a sostegno della candidatura a sindaco di Giorgio Marcotulli.

Una Lega che nelle Marche alle ultime politiche, in particolare nella parte meridionale della regione, ha insidiato il secondo posto del Partito Democratico. A Porto Sant'Elpidio, invece, il sorpasso sul Pd è diventato addirittura realtà, sia alla Camera (dove il Carroccio ha sfiorato il 19%) sia al Senato, dove si è spinto fino al 19,61% di consensi.

Un bottino di circa 2500 voti nelle votazioni per entrambi i rami del Parlamento che rappresenta un patrimonio da non disperdere e al tempo stesso anche una bella responsabilità. Ne è perfettamente consapevole il capogruppo cittadino e consigliere provinciale Giorgio Famiglini nel giorno in cui la Lega ha presentato la propria lista per le elezioni di Porto Sant'Elpidio: “Abbiamo una squadra giovane, nuova, composta da persone che non hanno precedenti in altri partiti – spiega -. Sento una grande responsabilità, ma sono sicuro che gli elettori ci daranno fiducia”.

Una Lega che sta sostenendo anche con i suoi quadri dirigenti nazionali lo sforzo sul territorio di Famiglini e compagni e che per la parte calda della campagna elettorale è pronta a scomodare anche i suoi pezzi da 90: “Dalle ultime notizie sembra che sia Salvini che il Presidente della Regione Veneto Zaia siano pronti a venire a Porto Sant'Elpidio per aiutarci e confido che ciò possa darci un ulteriore slancio per essere ancora il partito trainante del centrodestra”.

Infine da Marcotulli arriva un sostegno incondizionato alla figura di Marcotulli come candidato sindaco: la convinzione è che quella del geometra sia la figura giusta per provare davvero a sottrarre la guida della città alla sinistra: “Il suo nome è stato accettato da tutti i vertici provinciali e regionali – spiega Famiglini – perché, andando avanti e conoscendolo, hanno capito che sia la persona giusta per il cambiamento a Porto Sant'Elpidio”.

 

La lista della Lega è composta da sedici candidati, dieci donne e sei uomini: oltre a Famiglini si tratta di Alfredo Dami, Simone Passamonti, Massimiliano Cantarini, Gioia Giandomenico, Riccardo Renzi, Enrica Ciarrocchi, Virginia Castronaro, Mirko Bianchini, Antonio Cafueri, Roberto Galli, Alessandro Calzolari, Rebecca Rossi, Franco Cesaretti, Lucia Palladino e Gioia Cornacchia.

 

Data inserimento: 2018-05-11 18:16:34

Data ultima modifica: 2018-05-13 11:06:18

Scritto da: Andrea Pedonesi