Montefortino. Sabato in scena gli allievi del laboratorio teatrale ispirato a "La zona rossa" di Lagrù Ragazzi

Lagrù Ragazzi, insieme alla casa editrice Il Castoro, al Comune di Montefortino, l’ISC di Amandola e l’Associazione Alto Tevere, organizza per il domani, sabato 2 giugno, il momento conclusivo del progetto nato dalla graphic novel “La zona rossa”, scritta da Silvia Vecchini e illustrata da Sualzo (ed. Il Castoro).

I giardini pubblici di Montefortino ospiteranno, a partire dalle ore 21, lo spettacolo dal titolo “Il filo rosso”, esito del laboratorio teatrale organizzato da Lagrù Ragazzi, su progetto della casa editrice Il Castoro, e che ha coinvolto oltre 23 studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado di Montefortino.

 

Saranno presenti i partner del progetto, come ricorda Oberdan Cesanelli di Lagrù Ragazzi, tra i docenti del laboratorio: “E’ l’atto finale di questo emozionante percorso, importante sia per noi de Lagrù Ragazzi che per gli allievi che hanno partecipato al laboratorio. Un’occasione per rendere un’esperienza tragica e fortemente divisiva come il sisma un’opportunità di approfondimento e apprendimento. Ringraziamo la casa editrice, il comune e l’istituto omnicomprensivo che, insieme ad Alto Tevere, hanno creduto nel progetto che ha guadagnato l’attenzione dei media nazionali e di recente anche del settimanale Topolino che nei prossimi mesi gli dedicherà un servizio”.

 

Ingresso libero.

Data inserimento: 2018-06-01 09:40:02

Data ultima modifica:

Scritto da: Redazione