Porto Sant'Elpidio. Franchellucci soddisfatto del risultato del primo turno: "Affrontiamo il ballottaggio con fiducia, importante portare la gente a votare"

E' un Nazareno Franchellucci soddisfatto quello che ha commentato questa mattina, in diretta ai microfoni di Radio Fermo Uno, i risultati del primo turno delle elezioni di ieri a Porto Sant'Elpidio.

Il sindaco uscente ha trionfato in tutte le 19 sezioni della città, portando a casa oltre 5.200 voti, pari al 42% dei consensi: “Sono molto soddisfatto del risultato, che è perfettamente in linea con quello di cinque anni fa stante anche il livello e la caratura completamente diversi degli avversari – le sue parole -. Sono contento anche dei dati ottenuti dalle liste che mi sostenevano: affrontiamo il ballottaggio con fiducia”.

All'interno della sua coalizione la parte del leone l'ha fatta ancora una volta il Partito Democratico: se a livello nazionale i dem vivono un momento di difficoltà, nel Fermano il partito si mantiene ancora molto forte. Dopo i brillanti risultati a Porto San Giorgio e a Sant'Elpidio a Mare nella tornata amministrativa dello scorso anno, il Pd si è confermato anche a Porto Sant'Elpidio, superando in termini percentuali il risultato di cinque anni fa e abbattendo il muro del 23% dei consensi: “Le dinamiche che si innescano nelle elezioni locali e in quelle nazionali sono molto diverse tra loro – commenta -. A livello locale contano i volti e quella del Pd qui a Porto Sant'Elpidio era una lista eccezionale”.

 

In vista del ballottaggio del 24 giugno, commentando l'ipotesi di un possibile accordo tra Marcotulli e Felicioni, Franchellucci si dice convinto che il risultato non verrà determinato da eventuali apparentamenti, quanto dalle persone e dai volti che effettivamente andranno a contendersi la carica di sindaco.

Il sindaco uscente, comunque, apre le porte al dialogo con tutti, con tanto di una rivelazione per certi aspetti sorprendente: “E' giusto e naturale che ci sia un confronto tra i candidati alla carica di sindaco, in particolar modo ora che siamo proiettati al ballottaggio – ragiona -. La campagna elettorale serve per dialogare e capire sia le differenze sia a volte anche le assonanze tra i gruppi. All'interno della formazione di Felicioni, ad esempio, ci sono molti uomini e donne scesi per la prima volta in politica: penso che sia stata anche per loro un'occasione di confronto e le differenze non erano poi così tante”.

 

Le prossime saranno due settimane molto impegnative per Franchellucci. Da una parte la necessità e il dovere, ribadito da lui stesso, di svolgere appieno il proprio ruolo di sindaco, a maggior ragione con la stagione estiva alle porte, dall'altra quella di pensare al ballottaggio, magari non prima di aver fatto anche un po' “riposare” gli elettori. “Dovremo tornare nelle zone in cui ci siamo visti più in difficoltà conoscendone le peculiarità e cercando il più possibile di invitare la gente a votare, perché quello dell'affluenza è stato spesso un problema molto forte del turno di ballottaggio”.

Data inserimento: 2018-06-11 13:10:00

Data ultima modifica: 2018-06-12 17:31:55

Scritto da: Andrea Pedonesi