La bellezza di Montefalcone sulle pagine de Il Fatto Quotidiano. Rossi: "Un piccolo borgo con tanto da offrire"

È di giovedì 19 luglio la pubblicazione sul quotidiano nazionale, versione online, Il Fatto Quotidiano della foto dello spledido borgo di Montefalcone Appennino, nella rubrica Borghi Italiani.

La foto, inviata alla redazione de Il Fatto Quotidiano da Giovanni Bernabei Pietrangeli, ritrae la veduta del paese montano con la dicitura "Uno dei luoghi più suggestivi delle Marche: il borgo sull'alta rupe".
Montefalcone Appennino è un comune di 414 abitanti, uno dei più piccoli della Provincia di Fermo, ma che di certo non manca di attrattive culturali e non solo.

"Che non si dica che il nostro è un Comune che si sta spopolando o un paese 'abbandonato; Montefalcone non ha nulla da invidiare a tantissimi altri borghi e città della nostra bella Italia" - il commento del primo cittadino Adamo Rossi che si dice molto soddisfatto di questa attenzione rivolta al comune di cui è Sindaco.

"La gente qui c'è e riusciamo a mantenere una grande attrattiva sotto ogni punto di vista - prosegue Rossi. Negli anni '70 indubbiamente abbiamo subito uno spopolamento e ad oggi inevitabilmente la popolazione cala perché ci sono molti anziani, ma i progetti che mettiamo in campo ogni giorno dimostrano che Montefalcone è un comune che lavora. A settembre o al massimo ottobre apriremo una casa di riposo, non dimentichiamo poi il turismo olandese e inglese che ha poi portato tantissime persone ad acquistare qui una casa, la scuola continua a mantenere le sue attività didattiche in modo impeccabile, abbiamo un polittico del '400 intatto che farebbe invidia a chiunque, per non parlare del Museo dei Fossili. Ultima ma non ultima "Sapori d'autunno", la kermesse enogastronomica che si tiene a ottobre e che attira una grande quantità di turisti e curiosi registrando presenze record."

"Non dobbiamo essere classificati come 'piccoli' comuni pensando che questa sia un'accezione negativa perché siamo importanti e abbiamo tanto da offrire - la conclusione del primo cittadino del paese montano. La nostra particolarità penso stia nel fatto che ognuno di noi (comuni, ndr.) ha la sua peculiarità e la sua storia da raccontare. Per questo sono uno di quei sindaci che non è d'accordo con la fusione: non possiamo cancellare 800 anni di storia per un piatto di lenticchie e per soldi: non mi interessano quelli mi interessa che Montefalcone continui a rappresentare un unicum del territorio Fermano."

Data inserimento: 2018-07-23 12:26:03

Data ultima modifica: 2018-07-24 11:58:12

Scritto da: Alessandra Bastarè