Civitanova. Metteva in vendita prodotti sprovvisti di etichettatura in italiano, maxi multa da oltre 400.000 € per il titolare di un ristorante/market cinese

I Carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche e quelli del Gruppo Carabinieri Forestale di Macerata, con la collaborazione degli altri reparti speciali dell’Arma, quali NAS, NIL e NOE, negli ultimi tempi hanno proceduto ad una serie di servizi finalizzati, tra le altre cose, alla tutela agroalimentare, a presidio dei diritti del consumatore.

Nel corso di uno di questi servizi si è proceduto al controllo di un ristorante/market sito nella zona commerciale c.d. “cinese”, sita in via Silvio Pellico. Il titolare del locale, un uomo per l'appunto di nazionalità cinese, è risultato aver messo in vendita 73 tipologie di prodotti cinesi per circa 900 colli, che sono risultati completamente sprovvisti dell'etichettatura in italiano, con conseguente violazione della specifica normativa di settore finalizzata alla tutela del consumatore.


Al termine dell’attività ispettiva, i Carabinieri Forestali, nell’ambito della loro competenza specialistica, ha comminato al titolare dell’azienda, un cinese residente in provincia di Macerata, un verbale da 438.000€ per la violazione del Reg.CE1169/2011 e del D.Lgs 231/2017.
Il verbale risulta uno dei più elevati a livello nazionale nello specifico settore.
I controlli proseguiranno anche prossimamente e comprenderanno anche il settore agricolo e forestale.

Data inserimento: 2018-08-29 12:38:09

Data ultima modifica: 2018-08-30 11:23:44

Scritto da: Redazione