Porto San Giorgio. Sul caso Bandiera Blu Morese fa il pompiere: "La città ha bisogno di concordia altrimenti non avremo futuro”.

Interviene anche il coordinatore di Fratelli d’Italia, Emanuele Morese, sulla questione delle bandiere blu che negli ultimi giorni ha interessato la città di Porto San Giorgio.

“Sicuramente questo scandalo non fa bene a Porto San Giorgio, che vive di turismo e che trae maggior profitto dalle attivitá commerciali sul litorale. A fare più male alla città, però, sono le polemiche che aumentano il discredito che giá si è creato. Abbiamo bisogno di ritrovare la concordia ed affrontare insieme i problemi che si pongono davanti alla collettività cittadina e non di continue polemiche. Credo che il problema della qualitá delle acque sia uno di quei temi che tutte le forze politiche dovrebbero impegnarsi a risolvere dimenticando i distinguo".

“Adesso - spiega Morese - è il momento di soluzioni tecniche che risolvano la questione con urgenza per non ritrovarci con lo stesso problema per un’altra stagione. È il momento dei fatti e non delle polemiche e il nostro gruppo politico sarà a disposizione della cittadinanza e dell’amministrazione per fare la sua parte fuori e dentro al consiglio comunale”.

“A Porto San Giorgio in molti sognano la poltrona di primo cittadino, nonostante manchino ancora molti anni per trovare il successore di Loira, ma tutti dimenticano che andando avanti così non ci sará più niente su cui fare il sindaco” - sentenzia Morese.

“Il primo obiettivo di chi fa politica in città è quello di preservarla e migliorarla e Fratelli D’Italia prosegue in questo suo intento”.

Data inserimento: 2018-09-01 11:51:12

Data ultima modifica: 2018-09-02 12:45:02

Scritto da: Redazione