Porto San Giorgio. Violazione di una norma del piano casa, scatta il sequestro preventivo dell'ottavo piano dell'ex Hotel dei Pini

L'ottavo e ultimo piano dell'ex Hotel dei Pini sul lungomare Gramsci di Porto San Giorgio, oggi condominio di appartamenti ad uso abitativo, è stato sottoposto a sequestro preventivo disposto dall'autorità giudiziaria ai sensi dell'articolo 321 del Codice di Procedura Penale (“Quando vi è pericolo che la libera disponibilità di una cosa pertinente al reato possa aggravare o protrarre le conseguenze di esso ovvero agevolare la commissione di altri reati, a richiesta del pubblico ministero il giudice competente a pronunciarsi nel merito ne dispone il sequestro con decreto motivato” - recita il comma 1 della norma in questione”).

Il provvedimento è stato eseguito nella serata di martedì dai Vigili Urbani della città, nelle funzioni di Polizia Giudiziaria, accompagnati sul posto da un ingegnere del Comune.

Da alcuni mesi l'edificio era oggetto di lavori di ampliamento dell'unità immobiliare all'attico, lavori che però sono finiti sotto la lente d'ingradimento della Procura della Repubblica di Fermo: a quanto pare, infatti, dietro alle indagini che hanno portato al provvedimento di sequestro preventivo ci sarebbe la violazione di una norma del piano casa.

Sulle indagini, comunque, vige ancora il più stretto riserbo: bocche cucite da parte della Polizia Locale, anche se ci sarebbero diversi indagati.

 

Sequestro_ex_Hotel_dei_Pini

 

Sequestro_ex_Hotel_dei_Pini_2

Data inserimento: 2018-09-20 10:02:06

Data ultima modifica: 2018-09-21 12:48:58

Scritto da: Redazione