Voto sul Milleproroghe, Verducci durissimo in aula contro Lega e M5S: "Il governo del grande inganno, da loro schiaffo in faccia alle Marche su terremoto e periferie". VIDEO

"Lega e Movimento 5 Stelle continuano il voltafaccia nei confronti dei cittadini e delle imprese delle zone terremotate, negando il proseguimento di strumenti indispensabili per il futuro dei territori colpiti. Hanno detto no al sostegno alle partite IVA, no al lavoro di oltre 700 tecnici indispensabili ai nostri Comuni per le esigenze post sisma, no agli ammortizzatori sociali e al sostegno al reddito per i lavoratori delle imprese colpite dal sisma, così come avevano detto no nelle scorse settimane al proseguimento della zona franca urbana per proteggere e rilanciare le imprese del cratere. L'unica nota positiva è venuta dall'accoglimento alla Camera di un emendamento PD, ma al Senato muro totale in faccia alle aspettative di cittadini e imprese del cratere". Così il senatore del Pd Francesco Verducci, che oggi è intervenuto in aula del Senato prima della votazione che ha dato il via libera definitivo al Decreto Milleproroghe.

"Hanno poi bocciato i nostri emendamenti per impedire lo scippo perpetrato dal Governo di Lega e Cinque Stelle ai danni dei fondi per i progetti-periferie per i cinque capoluoghi delle Marche - prosegue Verducci -. Il Governo cancella risorse decisive per i comuni e per i cittadini, nonostante le coperture vi siano, in quanto stanziate dai governi del Partito Democratico nella scorsa legislatura. Hanno preso i voti promettendo sicurezza, poi colpiscono i progetti per la ricostruzione e quelli per riqualificare i nostri quartieri. È il governo del grande inganno, ma gli inganni prima o poi vengono smascherati".

 

 

Data inserimento: 2018-09-20 18:07:04

Data ultima modifica: 2018-09-21 13:55:07

Scritto da: Redazione