Fermo. YouPol: l’App della Polizia di Stato che avvicina i giovani alla legalità. ECCO COME FUNZIONA

Questa mattina presso la Questura di Fermo è stata presentata la nuova App della Polizia di Stato, scaricabile sullo smartphone, che consentirà di inviare segnalazioni alla Sala Operativa della Questura di Fermo. Un progetto che nasce dalla ferma convinzione che ogni cittadino è responsabile della vita del Paese.

A spiegare l’importanza dell’App YouPol è stata la Dottoressa Patrizia Carosi, Vicario del Questore. “Si tratta di una nuova iniziativa della Polizia di Stato, presente già su tutto il territorio nazionale, e ora anche sul territorio di Fermo: una nuova App che mette in contatto i cittadini con la Polizia di Stato.”

“A monte di questo nuovo sistema di sicurezza – spiega la Carosi – c’è la convinzione che, soprattutto le nuove generazioni, possono partecipare attivamente a quello che è il miglioramento della vivibilità del territorio. A monte c'è la fiducia e la ricerca del rapporto interlocutorio e pratico con i giovani, un percorso che la Polizia di Stato ha avviato già da molti anni, rimanendo sempre vicino al mondo della scuola”.

“Questa è infatti una prima fase del progetto – ha proseguito la Dottoressa – perché successivamente incontreremo i ragazzi all’interno delle scuole medie e superiori per far conoscere loro, in modo diretto, la App YouPol. La collaborazione che chiediamo ai giovani è di avvicinarsi alla legalità in modo attivo, soprattutto per quanto riguarda fenomeni di bullismo e di droga. È importante che ci sia una partecipazione attiva per rendere migliore l’ambiente in cui vivono.”

 

43680958_276195332873685_4317388193516224512_n

 

 

COME FUNZIONA YOUPOL?

 

#segnalabulliespacciatori è l’hashtag riconducibile alla App. YouPol è molto semplice e rapida. Basta accedere alla pagina iniziale ed è possibile inviare segnalazioni sia registrandosi e accedendo all’area riservata, sia inserendo solamente il numero di telefono. Attraverso un form di inserimento si può segnalare il fatto di cui si è testimoni e allegare al testo anche una foto e un breve video. Premendo sul pulsante FATTO, la segnalazione viene inviata alla sala operativa del 113 e presa in carico dalla Questura di riferimento.

“Parliamo di una App scaricabile sia da Android che da Apple – ha spiegato il Dottor Sandro Serroni, vice Commissario di Polizia. Grazie al sistema di geolocalizzazione viene contattata la Questura di riferimento e presa immediatamente in carico la segnalazione. È possibile anche premere il tasto CHIAMATA DI EMERGEMZA e contattare direttamente la sala operativa del 113.”

“YouPol è uno strumento che, insieme ad altri già esistenti, invita i giovani a prendere confidenza con la Polizia di Stato, un aiuto per essere sempre più vicini ai cittadini. Ci stiamo adeguando ai tempi per essere attuali ed è importante ‘rincorrere’ gli strumenti tecnologici che in molti casi possono rappresentare una marcia in più e un punto vincente” ha concluso la Dottoressa Carosi.

 

YOUPOL

Data inserimento: 2018-10-10 11:35:14

Data ultima modifica: 2018-10-12 09:13:20

Scritto da: Alessandra Bastarè