Porto Sant'Elpidio. "Ne parliamo giovedì", la Sebastiani apre le porte del suo ufficio ai cittadini. E il 23 novembre guida i ragazzi del consiglio comunale "baby" al Quirinale

Per dieci anni alla guida dell'assessorato al turismo è stata il motore delle mille iniziative che hanno contribuito a rilanciare l'immagine e l'appeal di Porto Sant'Elpidio: anche ora che veste i panni più istituzionali di Presidente del Consiglio comunale, però, Milena Sebastiani non rinuncia all'attivismo che l'ha sempre caratterizzata e oggi, intervistata da Mery Pieragostini ai microfoni di Radio Fermo Uno, ha presentato due nuove proposte.

 

La prima riguarda strettamente le modalità con cui la Sebastiani intende svolgere il suo nuovo incarico di Presidente dell'assise pubblica: un ruolo che nell'immaginario collettivo tende forse a passare un po' in secondo piano, ma che può andare anche al di là delle responsabilità che porta con sé per quanto riguarda lo svolgimento delle sedute. Per questo motivo la Sebastiani si renderà disponibile, già a partire da questo giovedì, ad incontrare i cittadini che volessero sottoporle proposte e annotazioni da riportare poi alla giunta e al sindaco: “Mi è sempre piaciuto dare titoli alle mie iniziative e questa ho scelto di chiamarla “Ne parliamo giovedì” - spiega -. Tutti i giovedì, infatti, dalle 10 alle 13, chiunque potrà incontrarmi nel mio ufficio al terzo piano del Palazzo comunale. Credo che una componente fondamentale del mio nuovo ruolo sia quella dell'ascolto e l'idea è di poter conversare con i cittadini, anche di fronte a un caffè, delle tematiche a loro particolarmente care”.

 

Se il ruolo del Presidente del Consiglio comunale è sicuramente più istituzionale rispetto a quello dell'assessore, un altro modo per svolgere le proprie nuove funzioni può essere quello di stimolare nei giovani il rispetto verso le stesse istituzioni, in particolar modo quelle nazionali. Ed è in questo contesto che si inserisce la seconda iniziativa promossa dalla Sebastiani e programmata per il prossimo 23 novembre: “I membri del consiglio comunale dei ragazzi (si tratta di giovani che frequentano le scuole medie, ndr) avranno l'opportunità di recarsi a Roma e visitare il Quirinale – svela l'ex assessore -. Saremo un pullman di circa 50 persone e i ragazzi sono molto felici ed entusiasti di questa iniziativa. Un ringraziamento va all'associazione 1.5 che coprirà i costi della trasferta senza gravare quindi sul bilancio comunale".

 

Ne_parliamo_giovedA_

 

 

 

Data inserimento: 2018-11-13 15:54:07

Data ultima modifica: 2018-11-14 16:06:56

Scritto da: Redazione