Dl Genova, le Marche fanno sul serio. Ceriscioli annuncia: "Decreto incostituzionale, lo impugneremo davanti alla Consulta"

La Regione Marche è pronta a impugnare per incostituzionalità il dl Genova se non venisse ripristinata l'intesa con le Regioni per la ricostruzione post sisma 2016. "Riteniamo il provvedimento incostituzionale perché non prevede l'intesa con le Regioni su materie concorrenti in base agli art. 117 e 118 della Costituzione - dice all'ANSA il governatore Luca Ceriscioli - aspettiamo la firma del Presidente della Repubblica e speriamo in qualche modifica. Altrimenti impugneremo e penso che avremo partita facile"

Le Regioni terremotate avevano immediatamente contestato la parte del dl Genova che assegna loro una semplice funzione consultiva, privandole dell'intesa, cioè la partecipazione alle decisioni con il commissario alla ricostruzione. "Non è una lotta di potere - sottolinea Ceriscioli - ma di rispetto che ci deve essere tra istituzioni per l'intervento in materie concorrenti in una situazione delicata come il sisma".

L'iniziativa della Regione Marche è autonoma, "ma non credo che le altre saranno da meno" - conclude il governatore.

Parole di sostegno alla presa di posizione di Ceriscioli arrivano dal senatore dem del Fermano Francesco Verducci: "Fa benissimo la Regione Marche a contrastare le imposizioni del Governo Salvini-Di Maio - commenta -. È vergognosa la volontà di Lega e M5S di togliere di mezzo i territori dal processo di ricostruzione post sisma del Centro Italia. Con il decreto Genova, infatti, le Regioni non saranno più chiamate a esprimere pareri sulle direttive commissariali. Senza intesa e coinvolgimento degli attori locali la ricostruzione sarà resa solo più difficile. Per questo, durante l'esame del decreto, ho presentato un emendamento per ripristinare il parere vincolante delle Regioni sull'emanazione delle ordinanze, che la maggioranza di Lega e 5 Stelle ha bocciato. Colpendo le Regioni, il Governo colpisce la ricostruzione. È gravissimo quanto sta avvenendo".

Data inserimento: 2018-11-16 17:19:11

Data ultima modifica: 2018-11-17 11:32:18

Scritto da: Redazione