Porto Sant'Elpidio. Riaperto il tratto di SS16, fino a domani mattina obbligo di percorrenza a 30 km/h. Al vaglio le immagini delle telecamere, si stringe il cerchio su alcuni veicoli

E' stato riaperto intorno alle 13 il tratto di SS16 nel territorio comunale di Porto Sant'Elpidio, compreso tra il fosso del palo (deviazione sottopasso fino a Via Pesaro) fino a Via Canada, davanti al villaggio Holiday, chiuso al traffico intorno alle 8:30 in virtù degli sversamenti che hanno interessato un camion che trasportava al suo interno un liquido oleoso e combustibile, molto probabilmente gasolio.

La decisione, comunicata dal sindaco Nazareno Franchellucci, è stata presa dal Cov riunito in seduta straordinaria presso la locale stazione dei Carabinieri: contestualmente, però, è stato stabilito l'obbligo di percorrenza a 30 km/h fino a domani mattina, con l'invito a tutti di osservare in ogni caso la massima prudenza.
Gli autisti dei mezzi pesanti hanno invece dovuto aspettare un paio d'ore di più: per loro il transito sulla Statale da sud a nord è stato vietato fino alle 15, con deviazione obbligatoria in A14.

Sul tratto di strada interessato dagli sversamenti si erano subito recati in mattinata i dipendenti dell'ufficio tecnico e la ditta incaricata dei ripristini stradali "Città Ambiente", oltre alla Polizia Municipale e ai Vigili del Fuoco di Fermo che si sono occupati di gestire le piccole criticità e i rallentamenti al traffico verificatisi dopo l'episodio.

 

"Un sentito ringraziamento alla Prefettura, a tutte le forze dell'ordine e ai Vigili del Fuoco per la straordinaria operatività" - ha commenta Franchellucci, che poi nel pomeriggio ha fornito un ulteriore aggiornamento -. Gli agenti della Polizia Municipale hanno passato il pomeriggio ad analizzare le immagini delle telecamere di video sorveglianza cittadine, in particolare quelle OCR sulla rotonda sud della SS16. Sono state in particolare rilevate immagini di alcuni specifici veicoli, le cui targhe e tipologia sono sottoposte all'analisi della Polizia Stradale e della nostra Polizia Municipale, che partecipa alle indagini".

Data inserimento: 2018-12-13 12:21:41

Data ultima modifica: 2018-12-14 09:52:08

Scritto da: Redazione