Parte domani la sesta edizione del Grand Tour Cultura, in scena per tre mesi il patrimonio degli istituti culturali delle Marche

Sta per partire la VI edizione di Grand Tour Cultura 2018.  Da domani, sabato 15 dicembre, infatti,  le istituzioni culturali marchigiane saranno mobilitate per offrire lo spettacolo della cultura.

"Un lungo tour che durerà fino al 17 marzo 2019 – spiega l'assessore regionale al Turismo-Cultura, Moreno Pieroni – per poter conoscere sotto altra veste queste sedi museali, abitualmente interpretate come "torri d'avorio del sapere": riconoscere cioè i musei, gli archivi e le biblioteche, non solo come luoghi preposti alla conservazione dei beni, ma come spazi accoglienti da vivere, in cui il nostro patrimonio, opportunamente riletto e riproposto al pubblico, possa divenire occasione di incontro, di dialogo, di conoscenza e anche di divertimento".


Promosso dall'assessorato alla Cultura della Regione Marche, in collaborazione con Fondazione Marche Cultura e MAB Marche (coordinamento marchigiano tra Musei, Archivi e Biblioteche), con il Consorzio Marche Spettacolo come partner, il Grand Tour Cultura propone ai numerosi musei, pinacoteche, biblioteche e archivi di utilizzare le proprie sedi come ideali "palcoscenici" per far conoscere e valorizzare la ricchezza e la qualità del patrimonio in essi conservato.

In occasione del Grand Tour Cultura gli istituti potranno coinvolgere il pubblico dando vita a veri e propri spettacoli dove danza, teatro e musica dialogheranno con il patrimonio in essi conservato, rendendo musei, archivi e biblioteche luoghi vivi, dall'atmosfera carica di emozioni in un affascinante percorso fra luci, suoni, immagini e beni culturali.

Ad oggi hanno aderito oltre 90 istituti, per un totale di più di 120 eventi.

Il calendario delle iniziative è disponibile sul sito www.regione.marche.it e la programmazione potrà essere sempre incrementata nel corso dei mesi con nuove iniziative e proposte da parte dei territorio, inviando ulteriori adesioni.

Data inserimento: 2018-12-14 15:28:04

Data ultima modifica:

Scritto da: Redazione