Istituzione dell'area di crisi complessa, la soddisfazione di Arrigoni (Lega) ed Emiliozzi (M5S): "Risposta forte e chiara a un settore produttivo fondamentale per l'economia marchigiana"

“A colpi di proclami non si creano né si conservano posti di lavoro. L’istituzione dell’area di crisi complessa per il comparto pelle-calzature delle Marche è la risposta forte e chiara data ad uno dei settori produttivi più qualificati e rappresentativi dell’economia regionale”. I parlamentari Mirella Emiliozzi (M5S) e Paolo Arrigoni (Lega, responsabile Marche) rivendicano con soddisfazione l’importante risultato frutto del lavoro congiunto tra le due forze di governo.

 

“Istituendo l’area di crisi complessa il Mise, con il Ministro Di Maio, ha concretizzato la costante e puntuale attenzione e vicinanza di M5S e Lega ad un comparto strategico per l’Italia intera – continuano Emiliozzi ed Arrigoni – . L’economia della qualità non può essere solo motivo di passerelle nazionali ed internazionali come costume dei governi PD, come avvenuto anche in questa occasione, dimostrando totale mancanza di rispetto a chi si è concretamente adoperato per le imprese e il territorio. Questo intervento non solo è fondamentale nella sostanza, ma doveroso per un’area in gran parte ricompresa in quella colpita dal sisma 2016. Il provvedimento è funzionale alla ripresa sociale ed economica del distretto calzaturiero fermano, dei comuni di Tolentino e Corridonia e al sistema locale del lavoro di Civitanova Marche, un’area che rappresenta l’essenza stessa del Made in Italy manifatturiero. Il nostro impegno continua, rendendo fruibile la norma per le piccole e medie imprese”.

Data inserimento: 2018-12-22 11:01:56

Data ultima modifica: 2018-12-23 06:26:12

Scritto da: Redazione