Monte San Pietrangeli. Nella Chiesa dell'Addolorata la mostra dedicata ad Oscar Marziali, "Nella terra dei Fioretti"

Sabato 29 dicembre, alle ore 18, a Monte San Pietrangeli presso la Chiesa dell'Addolorata, verrà inaugurata la mostra "Nella terra dei Fioretti", dedicata al pittore monsanpietrino Oscar Marziali, che sarà visitabile fino al 6 gennaio 2019. Si tratta del secondo dei due poli espositivi, uno dei quali è già aperto, dal 18 novembre, a Loreto presso le Cantine del Bramante della Delegazione Apostolica.

Pittore marchigiano definito come "francescano" in quanto da sempre affascinato dal carisma di San Francesco d'Assisi, Marziali raffigurò molte scene ambientate nella cosiddetta "Terra dei Fioretti", ovvero le Marche, dove il francescanesimo si è rapidamente diffuso e si è fortemente sviluppato, caratterizzato da una particolare vicinanza con il sentire popolare.

 

La mostra a Loreto, di carattere antologico e con secondo polo espositivo a Monte San Pietrangeli, paese natale dell'artista, rappresenta un importante evento per far conoscere le doti umane e pittoriche di Marziali, un artista ancora poco conosciuto al grande pubblico, che merita invece un vivo interessamento e un'attenta riflessione. Tra i promotori dell'esposizione vi è la Regione Marche, il Comune di Monte San Pietrangeli, la Delegazione Apostolica della Santa Casa di Loreto, la Abaco Società Cooperativa e la testata scientifica di francescanesimo umbro-marchigiano Il Sentiero Francescano. Numerose le altre istituzioni a supporto, tra le quali il Comune di Loreto, la Fondazione Cassa di Risparmio di Loreto, la Fondazione Opere laiche e Casa Hermes, la Banca Credito Cooperativo di Recanati e Colmurano, l'Azienda Agricola Santa Casa, l'UCID – Gruppo Marche e Tecnostampa.

 

"Sono trascorsi oramai venti anni dall'ultima mostra a Monte San Pietrangeli del pittore locale Oscar Marziali. In quel lontano 1998, l'allora sindaco, il prof. Amedeo Iacopini, amico e cultore del Marziali, molto si adoperò per realizzare una esposizione dedicata al nostro illustre concittadino. Quella che si propone – commenta il sindaco Casenove – è una mostra frutto della collaborazione tra il Comune di Monte San Pietrangeli, che ha promosso l'iniziativa, e la Santa Casa di Loreto, presso la quale il Marziali lavorò intensamente, specie negli ultimi anni della sua vita. Ma per il nostro piccolo Comune, colpito come molti nelle Marche dagli eventi sismici del 2016 e 2017, Marziali è anche un simbolo di rinascita. La Chiesina dell'Addolorata, infatti, affrescata nella metà degli anni '20 del secolo scorso proprio dal Marziali, è stato il primo luogo di culto riaperto recentemente dopo le ferite del sisma. Ed è proprio nella Chiesa dell'Addolorata, così tanto amata dai cittadini, che abbiamo simbolicamente voluto allestire la parte della mostra di Monte San Pietrangeli: uno spazio che di per sé è una piccola pinacoteca di opere del Marziali, a cui se ne aggiungono altre da collezioni private con la proiezione di video sulla vita e le opere del pittore. Un evento quindi che si inserisce nel solco delle tante iniziative regionali volte a valorizzare il nostro territorio, specie in questo difficile momento: un monito a ripartire dalle nostre bellezze".

Data inserimento: 2018-12-27 10:59:35

Data ultima modifica: 2018-12-28 10:55:36

Scritto da: Redazione