Il Distretto del Cappello e la Regione Marche hanno incontrato il nuovo Direttore della Macro Area Marche-Abruzzo di Ubi Banca Gabrielli

Come preannunciato a margine del precedente incontro del 16 ottobre scorso, una delegazione del Distretto del Cappello composta dai Sindaci di Massa Fermana e Montappone Gilberto Caraceni e Mauro Ferranti, oltre ad alcuni imprenditori tra i quali Paolo Marzialetti, Presidente Nazionale Settore Cappello e Vicepresidente della Federazione Italiana TessiliVari e Serafino Tirabasso, Presidente del Consorzio Cappello Marche si è nuovamente recata il 21 dicembre scorso presso gli uffici della Regione Marche per incontrare il nuovo Direttore della Macro Area Marche-Abruzzo di UBI Banca Roberto Gabrielli, alla presenza dell'Assessora alle Attività Produttive Manuela Bora e dell'Assessore al Bilancio Fabrizio Cesetti.”

Al nuovo Direttore è stata data rappresentazione dei numeri che esprimono il Distretto del Cappello, anche per verificare le importanti problematiche legate allo scoglio del credito e le difficoltà riguardo l'operatività delle aziende del Distretto, per il quale, UBI Banca, rimane l'unico istituto di credito, dopo l'accorpamento di Banca Marche, fisicamente presente con delle filiali a Montappone e Massa Fermana vale a dire nel cuore del Distretto del Cappello.

Il Direttore Gabrielli ha confermato l'impegno e la disponibilità di UBI Banca nei confronti delle aziende del Distretto, che rimane il primo istituto bancario con la sua attuale quota del 35 per cento, che compone il Distretto produttivo più importante d'Europa con i suoi circa 100 mln di euro di fatturato (il cui 75% è da imputare alla quota export).

“L'internazionalizzazione è questione fondamentale come prioritari sono i 1500 addetti, sempre incluso l'indotto, che rappresentano quel capitale umano da salvaguardare, valorizzare e riqualificare professionalmente essendo la forza lavoro attualmente in dotazione presso le aziende del Distretto del Cappello – spiega Paolo Marzialetti, Presidente Nazionale Settore Cappello e Vicepresidente Federazione Italiana TessiliVari -. Tutte queste tematiche legate all'occupazione, al lavoro e alla formazione, oltre che all'accompagnamento nell'inserimento dei nuovi assunti per i quali sono necessari almeno due anni di formazione ex-novo in azienda (in-house) più altri tre anni per il relativo e definitivo inserimento nei laboratori e negli ateliers del Distretto, che ormai si rivolge anche e soprattutto all'alto di gamma e al segmento del lusso che molto interessano gli imprenditori, sono state discusse a margine dell'incontro anche con l'Assessora Regionale competente Loretta Bravi e con i suoi dirigenti e collaboratori. Lo scopo è stato quello di programmare e mettere a punto le relative e adeguate misure a sostegno delle imprese e degli addetti che rappresentano il solo e unico vero punto di forza, vale a dire il futuro e la prospettiva del Distretto del Cappello."

Data inserimento: 2019-01-05 11:17:23

Data ultima modifica: 2019-01-06 14:27:04

Scritto da: Redazione