Successo per "Gesticolors" e sold out per il Capodanno a teatro: doppio obiettivo centrato per Lagrù

Un'ottima chiusura del 2018 e un avvio del 2019 con il botto per l'Associazione Lagrù, che centra l'obiettivo nella sua casa di Sant'Elpidio a Mare. 

Sul palco dell'auditorium “Giusti” sono andate in scena le 8 repliche del nuovo spettacolo di Piero Massimo Macchini “GestiColors”, il 30 e 31 dicembre e dal 3 al 6 gennaio: oltre 800 gli spettatori che hanno assistito alla performance dell'attore fermano.

 

 

Non solo: tutto esaurito per la prima edizione di “Capodanno a teatro”, evento organizzato proprio al “Giusti” da Lagrù per aspettare insieme il 2019, in compagnia della comicità di Macchini e la musica di Michele Gallucci in versione dj.

 

Sono molto soddisfatto, il pubblico di GestiColors mi ha tramesso una bellissima energia”, dice Piero Massimo Macchini, che andrà in scena l'8 febbraio al Terminal di Macerata e il 21 marzo al teatro Comunale di Porto San Giorgio: “E' uno spettacolo in cui la mimica è molto presente – spiega - e l'alto gradimento degli spettatori dimostra che puntare quasi totalmente sulla visual comedy è stata una scelta vincente”.

 

Uno spettacolo in cui il gesto è il grande protagonista: “In un periodo che potremmo definire di confusione fonetica come quello che stiamo vivendo – dice Macchinicredo ci vogliano più gesti concreti e meno parole, bisognerebbe agire di più e parlare meno. Per questo nello spettacolo ripercorro il passato attraverso i gesti importanti della mia vita, coinvolgo il pubblico a giocare con me ai mimi e invito gli spettatori a scambiarsi un gesto, che non sia da codice penale ovviamente!”.

 

Un gesto vale più di mille parole, e fissa i ricordi: una chiusura che sa emozionare con Macchini che ripensa a suo padre, quando si guardava in televisione Marcel Marceau. In silenzio.

 

Data inserimento: 2019-01-09 10:10:20

Data ultima modifica: 2019-01-09 16:52:29

Scritto da: Redazione