Realizzare strumenti musicali made in Marche è l'obiettivo del nuovo corso Univpm. Il direttore Lucchetta: "Una realtà unica a livello europeo"

"Credo sia una relatà unica a livello, non solo nazionale, ma anche europeo. In Italia e all'estero non esistono corsi del genere", afferma con soddisfazione Daniele Eugenio Lucchetta, direttore dei Corsi di perfezionamento in Ingegneria applicata agli strumenti musicali che verranno avviati a partire dal prossimo 22 febbraio.

"Va tenuto conto del fatto che nelle Marche operano molte aziende che producono strumenti musicali, considerevole è l'indotto e anche le realtà artigiane che hanno nella nostra Regione le loro botteghe. Senza contare l'attività dei Conservatori", ed è proprio questa la base sulla quale nasce e si fonda l'idea di avviare un percorso professionalizzante di questo genere. Al progetto, presentato questa mattina alla stampa e per Radio Fermo Uno in diretta dallo stesso Lucchetta, hanno lavorato l'Univmp, i Conservatori di Fermo e Pesaro, nonché il Santa Cecilia di Roma.

 

"L'Università ha un compito importante nel promuovere le iniziative sia nel campo del lavoro, sia sul fronte della cultura e qui si inserisce il corso. Fa da ponte tra le diverse realtà. Sarà un corso professionalizzante che darà competenze che potranno essere sfruttate in campo lavorativo", spiega il direttore. Tre saranno gli indirizzi: pianoforte, strumenti a fiato e liuteria. Alle specifiche di ogni settore si aggiungerà una teoria generale comune ai tre percorsi, ma il segno distintivo sarà l'incentivo nell'utilizzo di materiali innovativi. Il percorso è rivolto ai tecnici, agli studenti dei Conservatori e in generale a tutti colori i quali vogliano iscriversi avendo come requisito di base il diploma d scuola superiore. saranno otto le ore di lezione settimanali, spalmate in quattro mesi intensi. Le iscrizioni si chiuderanno il prossimo 22 gennaio, mentre i corsi partiranno il mese successivo ad Ancona."

Data inserimento: 2019-01-10 15:21:24

Data ultima modifica: 2019-01-11 15:47:56

Scritto da: Redazione