JUST EAT coupon: la nuova moda di mangiare a casa prenotando online

Oggi la musica sembra essere cambiata. Sempre più persone, infatti, decidono di organizzare una cena a casa col proprio partner o coi propri amici e ordinare cibo a domicilio, magari sfruttando, ad esempio, i Just Eat coupon che consentono anche un netto risparmio.

Chi di noi non ha mai desiderato trascorrere una serata romantica col proprio partner in un posto speciale? Magari nel ristorante preferito dalla nostra dolce metà.Oggi la musica sembra essere cambiata. Sempre più persone, infatti, decidono di organizzare una cena a casa col proprio partner o coi propri amici e ordinare cibo a domicilio, magari sfruttando, ad esempio, i Just Eat coupon che consentono anche un netto risparmio.

 

Cresce la tendenza di mangiare a domicilio

Di questo passo il fenomeno del food delivery, ossia i servizi di consegna cibo a domicilio, è cresciuto a dismisura cambiando il modo di intendere e di fare la ristorazione. Sono tante le aziende che hanno coniugato il tradizionale servizio di trasporto con le più moderne tecnologie digitali. Piattaforme web per gestire gli ordini dei clienti (immessi tramite app) e le consegne affidate non a corrieri dipendenti ma a collaboratori a prestazione. Un modello di business che funziona grazie ai costi contenuti per gli utenti finali.

 

Nel Bel Paese, nel solo 2017, il mercato in questione è cresciuto del 66% rispetto all’anno precedente superando i 200 milioni di euro di giro di affari.  Secondo Coldiretti nel 2018 gli italiani che si sono fatti consegnare cibo a domicilio, almeno una volta al mese, hanno superato quota 4 milioni.

 

Ordinare cibo a domicilio: un’abitudine dei giovani

Quello del food delivery è un fenomeno che piace principalmente ai giovani di una età compresa tra i 25 ed i 34 anni. Questo lascia prevedere che il fenomeno in futuro non potrà che crescere. Andare a mangiare fuori dovrà essere una esperienza che davvero vale il costo che si paga. I giovani preferiscono le App per ordinare cibo, considerando anche che la loro disponibilità economica sono inferiori rispetto alle generazioni precedenti.

 

Nel 2019, infatti, si stima che nel nostro Paese questa fetta di mercato valga circa 400 milioni di euro con la città di Milano che da sola arriverà a pesare circa 500 milioni di euro.

 

Uno studio Just Eat sulla diffusione del cibo a casa

Per capire l’impatto a livello sociale del trend del digital food delivery, Just Eat ha da poco realizzato la prima “Mappa del cibo a domicilio in Italia” nelle 18 città dove il servizio è presente, da nord a sud, per fotografare lo sviluppo del mercato e i gusti degli italiani, delineando le cucine che dimostrano maggior successo, i piatti più amati a seconda della città e nuove evidenze per indicare trend di crescita e potenzialità.

 

Lo studio fotografa una popolazione che ama mangiare a casa e desidera farlo bene, variando molto e sperimentando piatti e gusti; dalla top 10 delle cucine più desiderate, dopo la pizza, ancora la più apprezzata, vede in ordine: hamburger, giapponese, cinese, italiano, panini e piadine, indiano, pollo, greco, dolci e gelato.

 

Just eat come funziona

Chi l’ha provato conferma che si tratta di un servizio davvero molto utile non soltanto perché si può praticamente ordinare tutto, grazie alle tantissime attività che sono registrate su queste piattaforme di food delivery, ma anche perché si tratta di un servizio che in genere permette di avere uno sconto just eat che fa risparmiare, mantenendo alta la qualità. Per chi pensa poi all’aspetto sicurezza dobbiamo ricordare che tutti i riders sono registrati e verificati per cui il rischio di ritrovarsi in situazioni spiacevoli è pressoché nullo.

 

 

Data inserimento: 2019-03-13 11:32:32

Data ultima modifica: 2019-03-13 11:33:30

Scritto da: